» MENU

Dove sei: Homepage > Estero > Notizie Estero > Eurodesk News - febbraio 2019

Estero

Eurodesk News - febbraio 2019

12-02-2019

Scarica il Bollettino di FEBBRAIO 2019

in questo numero: 

IN EVIDENZA

Promuovere la mobilità educativo-formativa transnazionale dei giovani - Adesione alla Rete Nazionale Italiana Eurodesk

Aperta fino al 1° marzo 2019 la fase per le adesioni 2019 alla rete nazionale italiana Eurodesk.
La rete nazionale italiana per attuare gli obiettivi di mobilità educativo-formativa transnazionale dei giovani previsti dalla strategia comunitaria “Europa 2020” e per promuovere, informare, orientare e progettare opportunità di mobilità educativa e formativa transnazionale per i giovani sono i quattro cardini della sfida da vincere, a livello locale, regionale e nazionale, per aumentare le possibilità di una migliore occupabilità e di una partecipazione attiva dei giovani nella società.
Maggiori informazioni su:
http://www.eurodesk.it/adesione-alla-rete-italiana-eurodesk

Attività di informazione, approfondimento e formazione sui programmi e gli strumenti della mobilità per i giovani

Eurodesk Italy e la rete nazionale italiana dei Punti Locali - in cooperazione con l'Agenzia Nazionale per i Giovani, l'Agenzia Nazionale Erasmus+ Inapp, l'Agenzia Nazionale Erasms+ Indire e l'Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro (Anpal) - promuovono su tutto il territorio nazionale attività di informazione, approfondimento e formazione sui programmi e gli strumenti della Mobilità Educativo/Formativa Transnazionale dei Giovani rivolte agli stakeholder del settore (operatori del mondo della scuola, le organizzazioni e gli enti attivi nel campo della mobilità transnazionale dei giovani, gli operatori dei servizi di informazione e orientamento, le organizzazioni e gli enti attivi nella formazione professionale, i centri per l'impiego, ecc.).

Il calendario completo delle attività per il 2019 è in fase di predisposizione. Le città che ospiteranno le attività sono state già individuate.

Maggiori informazioni alla pagina: https://www.eurodesk.it/2019-info-training-day

Dodo > Rivista di politiche per la gioventù.

È uscito l’8° numero di dodo > Rivista di politiche per la gioventù! Se eri già registrato, riceverai direttamente la nostra mail con il link per scaricare il nuovo numero. Se non sei ancora registrato, iscriviti qui http://www.eurodesk.it/webform-dodo per riceverlo! Buona lettura!

Eurodesk sul canale TELEGRAM

Le opportunità di mobilità educativa transnazionale sul canale Telegram di Eurodesk Italy - Tutte le opportunità di MOBILITÀ EDUCATIVA TRANSNAZIONALE sul tuo smartphone. Ogni giorno. Tutti i giorni.
La mobilità educativa transnazionale è uno strumento potente e moderno per integrare, arricchire e rafforzare i percorsi nazionali educativo-formativi rivolti ai giovani.
L’Unione europea, attraverso programmi come Erasmus+ e per mezzo di alcune azioni dei fondi strutturali disponibili a livello regionale, promuove e co-finanzia attività, iniziative e progetti di mobilità educativa transnazionale rivolti ai giovani.
Molti enti ed organizzazioni no-profit locali e nazionali sviluppano proposte nell’ambito della mobilità educativa transnazionale: spesso però i giovani destinatari non ne vengono a conoscenza, sia per un difetto di comunicazione, sia per mancata tempestività della relativa informazione.
Ecco perché Eurodesk Italy lancia una nuova iniziativa di informazione rivolta a tutti i giovani interessati a conoscere, scoprire ed utilizzare le opportunità di mobilità educativa transnazionale loro offerte.
Si tratta di un servizio giornaliero di notizie veicolato tramite un canale Telegram dedicato, denominato Eurodesk_Italy_Daily_News.
Ogni giorno, tutti i giorni feriali, sarà pubblicata una informazione relativa alle opportunità di mobilità educativa transnazionale rivolte ai giovani nei settori dell’apprendimento, dei tirocini e della cittadinanza attiva.
Per utilizzare questo servizio basta essere in possesso di uno smartphone e connettersi al link che segue:
https://telegram.me/Eurodesk_Italy_Daily_News

Documentazione

Rapporto Erasmus+: il 2017 un altro anno record

Dal nuovo rapporto Erasmus, emerge che nel 2017, l'UE ha investito nel programma la cifra record di 2,6 miliardi di EUR, con un aumento del 13% rispetto al 2016. Grazie a tali investimenti, il numero di opportunità offerte ai giovani è oggi più elevato che mai. In base ai dati pubblicati, Erasmus+ rimane sulla buona strada per conseguire l'obiettivo di sostenere il 3,7% dei giovani dell'UE tra il 2014 e il 2020.
Nel 2017 il programma Erasmus+ ha fornito sostegno a quasi 800.000 persone - permettendo loro di studiare, seguire una formazione o fare volontariato all'estero, con un aumento del 10% rispetto al 2016. Inoltre, il programma ha finanziato la cooperazione tra enti di istruzione, organizzazioni giovanili e imprese. In totale, 84.700 organizzazioni hanno partecipato a 22.400 progetti. Durante l'anno accademico 2016/2017 il programma ha consentito a più di 400.000 studenti universitari, tirocinanti e membri del personale di trascorrere un periodo di apprendimento o di insegnamento all'estero. Tra questi, circa 34.000 studenti e membri del personale hanno ricevuto sovvenzioni per recarsi in paesi partner in tutto il mondo, o per essere accolti in provenienza da uno di tali paesi. La Francia, la Germania e la Spagna sono stati i tre principali paesi di partenza per gli studenti, mentre le tre destinazioni più popolari sono state la Spagna, la Germania e il Regno Unito.
L'UE ha inoltre continuato a mettere a disposizione corsi di formazione professionale per i discenti e il personale (160.000 persone), per i giovani e i giovani lavoratori (158.000) e per il personale del settore dell'istruzione per gli adulti (6.400). Tra i beneficiari dei progetti di cooperazione vanno inoltre annoverati i docenti e il personale scolastico (47.000) e i loro alunni (110.000).
Erasmus+ sta diventando sempre più accessibile per coloro che possono trarne il massimo vantaggio, offrendo maggiori opportunità e stanziando finanziamenti supplementari per i partecipanti provenienti da contesti socioeconomici svantaggiati.
https://bit.ly/2BkNpkr

L’Europa sul tuo smartphone

La Citizens’ App (app dei cittadini) offre moltissime informazioni su come l’Unione europea ha cambiato le nostre vite. Sei un agricoltore biologico? Pratichi sport all’aria aperta? Vorresti impegnarti in qualche attività di volontariato? Le norme UE hanno semplificato le cose maniera molto significativa e ora grazie a questa nuova app puoi scoprirlo con facilità.
Una delle sezioni dell’app è dedicata alle azioni intraprese dall’UE nelle regioni dei diversi stati membri. Ovunque tu sia, puoi trovare dei progetti supportati dall’UE che mirano a migliorare la qualità della vita. L’app non guarda solo al presente, ma anche al futuro. Una sezione è dedicata alle ricerche su problemi come il cambiamento climatico, la difesa cibernetica e le relazioni estere. Alla fine, però, l’UE è fatta dalle tue azioni ed è questo il motivo per cui l’app ti aiuta a trovare le iniziative di tuo interesse nella tua area e ti aggiorna sui loro progressi. Puoi aggiungere un segnalibro, condividere un evento con gli amici e lasciare la tua valutazione. Partecipa e incontra le persone che condividono le tue passioni o le tue preoccupazioni e fai la tua parte per costruire un’Europa migliore! L’app è disponibile in tutte le 24 lingue dell’UE. E’ possibile scaricarla dall’Apple App store o da Google Play.
https://bit.ly/2RabpvR

Riflessioni sull'animazione socioeducativa con i giovani rifugiati: tra insicurezza e speranza

La pubblicazione Youth Knowledge presenta riferimenti teorici e riflessioni sulle esperienze dei giovani rifugiati e sul modo in cui riconciliano la speranza personale con le tensioni all'interno delle società ospitanti. Approfondisce anche l'apprendimento dalle pratiche e le loro basi teoriche riguardanti il ruolo dell’animazione socioeducativa in un approccio intersettoriale. Intende essere un punto di riferimento per i responsabili politici, i professionisti e i ricercatori nel settore della gioventù e le parti interessate di altri settori che lavorano sull'inclusione, l'accesso ai diritti e la partecipazione dei giovani rifugiati.
Le pratiche e le riflessioni riportate nella pubblicazione si riferiscono ai settori della democrazia, attivismo, partecipazione, istruzione e apprendimento formale e non formale, occupazione, traumi, negoziazione delle identità.
https://bit.ly/2UETIXj

Trends Shaping Education 2019

La pubblicazione dell'OCSE esamina le principali tendenze economiche, politiche, sociali e tecnologiche che interessano il settore dell'istruzione. Le domande sollevate mirano a informare il pensiero strategico e stimolare la riflessione sulle sfide che l'istruzione è chiamata ad affrontare. Il libro copre una vasta gamma di argomenti relativi alla globalizzazione, democrazia, sicurezza, invecchiamento e culture moderne. Il contenuto di questa edizione 2019 è stato aggiornato e ampliato con una vasta gamma di nuovi indicatori.
Il libro è progettato per fornire ai responsabili delle politiche, ai ricercatori, ai leader scolastici, agli amministratori e agli insegnanti una fonte solida e non specializzata di tendenze comparative internazionali che modellano l'istruzione, nelle scuole, nelle università o nei programmi per gli anziani. E’ sicuramente anche di interesse per gli studenti e il pubblico in generale, compresi i genitori.
https://bit.ly/2S29MEZ

Rivista annuale del Forum europeo della gioventù YO!Mag

L'ultima edizione della rivista annuale del Forum europeo della gioventù - YO! Mag è focalizzata sull'attivismo. Per alcune persone, l'attivismo evoca immagini di proteste di massa, dimostrazioni e cartelli con forti slogan politici. Per altri, l'attivismo potrebbe far pensare a certe campagne virali, ai movimenti sociali o anche semplicemente al firmare una petizione. Ciò che è alla base di tutte le azioni di attivismo, tuttavia, è molto più che manifestare contro qualcosa, fondamentalmente è legato ad azioni volte ad apportare dei cambiamenti.
https://bit.ly/2MOh6Pv

Mostra online sulle donne pioniere europee

La Commissione europea ha inaugurato una mostra online con i profili di donne di spicco nel campo delle arti e delle scienze, che hanno dato un contributo significativo in ambito sociale, economico e tecnologico. Le storie di queste donne straordinarie saranno pubblicate su Europeana, la piattaforma digitale dell'UE per il patrimonio culturale. Ogni settimana fino alla Giornata internazionale della donna nella prima settimana di marzo sarà pubblicata una nuova storia, dopo di che la mostra "Pioniere: donne apripista nelle arti, nelle scienze e nella società" sarà disponibile online su Europeana. La mostra rientra nella strategia sviluppata per aumentare la partecipazione delle donne all'economia digitale e per consentire loro di svolgere un ruolo più attivo nell'era digitale.
https://bit.ly/2W9ViCi

Finanziamenti

Borse di studio per "scrittori in viaggio" 2019

World Nomads invita studenti e scrittori non professionisti di qualunque nazionalità (ma con ottime conoscenze dell’inglese scritto) e di almeno 18 anni a presentare domanda per una sovvenzione di viaggio legato alla scrittura. I candidati devono essere residenti in qualsiasi paese soggetto all'approvazione di un visto per il Portogallo ed essere disponibili a viaggiare in Portogallo per 14 giorni tra il 13 e il 26 agosto 2019.
I partecipanti dovranno scrivere racconti di 700 parole o meno su un'esperienza di viaggio attorno a uno dei seguenti temi:
- Un salto nell'ignoto;
- Effettuare una connessione locale;
- Non mi aspettavo di trovare…
La sovvenzione copre:
- viaggio andata e ritorno dall'aeroporto più vicino, al Portogallo;
- un workshop di quattro giorni col tutoraggio del professionista Tim Neville, e ricevere una recensione del portfolio da Norie Quintos;
- viaggio di 10 giorni con 1000 USD e alloggio gratuito;
- una copia di "How to be a Travel Writer" di Lonely Planet;
- un pass di 1 mese Global Eurail (o Interrail);
- assicurazione di viaggio per la durata del viaggio fornita da World Nomads.
Scadenza: 13 marzo 2019.
http://bit.ly/2WBaatE

Premio Energheia 2019 per racconti, fumetti e soggetti cinematografici

Energheia è un’associazione culturale con sede a Matera, nata con l’obiettivo di avvicinare i più giovani alla lettura. Dal 1992 organizza e promuove il Premio Energheia.
Il Premio Energheia si articola in diverse sezioni:
-Premio letterario Energheia, racconti brevi (15 cartelle) a tema libero. Quota di partecipazione: 10 euro.
-I brevissimi “Domenico Bia”, racconti inediti (4000 battute) sul tema: “Verde”, uno dei sette colori dell’iride. Partecipazione gratuita.
-Premio Energheia cinema, soggetti per cortometraggio (4000 battute) a tema libero. Partecipazione gratuita.
-Nuvole di Energheia, storie a fumetti (10 tavole), tema libero. Partecipazione gratuita.
È possibile partecipare a più d’una sezione del Premio. I finalisti delle varie sezioni saranno pubblicati secondo diverse modalità, nel rispetto della proprietà intellettuale degli autori. Non sono previsti riconoscimenti di carattere economico. Per partecipare è necessario inviare una e-mail contenente l’elaborato all’indirizzo di posta elettronica indicato nei bandi.
Scadenza: 5 giugno 2019.
http://www.energheia.org/

Borse di ricerca per migliorare l’ambiente

Il concorso 'No smog project' vuole stimolare i giovani a contribuire attivamente alla soluzione del problema dell'inquinamento delle città italiane, in particolare a Reggio Emilia. L'iniziativa è promossa dalla Fondazione Studio Baldi onlus, attiva nella solidarietà sociale, e mette a disposizione 10.000 euro per premiare tesi di laurea e progetti di ricerca sul tema 'Risanare le città', cioè idee e progetti per risolvere il problema dell'inquinamento, migliorare l'ambiente e produrre energia pulita.
Possono candidarsi i laureandi dei corsi di laurea magistrale e i dottorandi di ricerca delle università italiane che, tra l'1 gennaio 2017 ed il 28 aprile 2019, abbiano presentato o presentino una tesi di laurea o un progetto di ricerca inerente il tema del concorso.
Per il settore tesi di laurea andranno 3.000 euro al primo classificato, 2.000 al secondo e 1.000 al terzo, mentre nell'ambito del dottorato di ricerca, 4.000 euro al progetto vincitore. Selezione dei lavori e premiazione avverranno entro il 27 aprile 2019, durante una cerimonia pubblica.
Scadenza: 28 febbraio 2019.
https://bit.ly/2TFPC0t

Obiettivo Terra 2019: contest fotografico

Obiettivo Terra 2019, è il contest fotografico promosso da Fondazione Univerde e Società Geografica Italiana Onlus in occasione della Giornata Mondiale della Terra celebrata ogni 22 aprile.
Giunto alla sua decima edizione, il concorso intende sostenere le aree protette italiane, difendendo, valorizzando e promuovendo il nostro patrimonio ambientale a 360 gradi, dai paesaggi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche e agricolo-artigianali.
Possono partecipare tutti i cittadini maggiorenni, residenti o domiciliati in Italia. L'immagine dovrà essere scattata personalmente all'interno di un Parco Nazionale, Regionale o Interregionale o in un’Area Marina Protetta. La partecipazione è gratuita ed è possibile inviare un’unica foto a colori.
La cerimonia di premiazione avverrà a Roma il 19 aprile 2019 e la foto decretata quale migliore riceverà un premio da 1000 euro, oltre a una "targa ricordo", e verrà esposta in gigantografia in una piazza della Capitale.
Scadenza: 21 marzo 2019.
http://www.obiettivoterra.eu/

Job Ciak - I giovani riprendono il lavoro!

Job Ciak è un concorso per giovani registi organizzato da UIL e UIL.TV. Dal lavoro flessibile allo smartworking, dalla formazione all’impresa 4.0, le giovani generazioni si devono confrontare con un mondo del lavoro in continuo cambiamento. L’obiettivo del contest è quello di dialogare con le nuove generazioni di lavoratori, dando voce alle loro idee.
Per partecipare al video contest occorre realizzare un video di massimo 20 minuti che racconti un’idea di lavoro. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti i giovani di qualsiasi nazionalità, di età compresa tra i 18 e i 35 anni.
Sono tre le categorie di premi messi in palio:
- PREMIO GIURIA - La commissione valuterà le opere sulla base dell’aderenza al tema proposto, dell’originalità del messaggio e della qualità tecnico/professionale e artistica. All’opera vincitrice sarà assegnato il premio di 2.000 euro.
- PREMIO SOCIAL - Le opere ammesse saranno pubblicate sul sito JOB CIAK e sulla pagina Facebook della UIL TV. Potranno essere votate online con un like su entrambe le piattaforme sin dal momento della pubblicazione e fino alle ore 12.00 del 22 marzo 2019. All’opera che raggiungerà il maggior numero di like sarà assegnato il premio di 1.000 euro.
- PREMIO GIOVANIXIGIOVANI - Le opere saranno giudicate anche da una giuria di giovani di tutta Italia di età compresa tra i 18 e i 35 anni. All’opera vincitrice sarà assegnato il premio di 1.000 euro.
Scadenza: prorogata al 12 marzo 2019.
http://www.jobciak.it

Premio "Giuseppe Sperduti" 2019

Il Comitato per i Diritti Umani della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) ha indetto il concorso per il conferimento del Premio Giuseppe Sperduti, da assegnare a seguito di una gara di simulazione processuale su un caso pratico relativo all’applicazione della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti umani e delle libertà fondamentali e relativi Protocolli. Il Premio è aperto a tutte le Università italiane in cui si insegnano discipline giuridiche. Potranno partecipare al concorso squadre di tre studenti iscritti ad un corso di laurea da almeno un anno.
La squadra prima classificata riceverà un premio pari a 1.000 euro mentre alla squadra seconda classificata andrà un premio di 500 euro. Inoltre, i componenti della squadra vincitrice saranno segnalati per un periodo di tirocinio presso la Corte europea dei diritti dell'uomo a Strasburgo. A tutti i partecipanti al Premio sarà, inoltre, riservata una riduzione del 20% sulla quota d'iscrizione dei Master della SIOI.Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere redatte su apposito modulo da anticipare via e-mail all’indirizzo comitato@sioi.org e da inviare o tramite PEC all’indirizzo sioi@mypec.eu oppure per posta raccomandata A/R entro il 13 maggio 2019.
https://www.sioi.org/attivita/focus-on/premio-sperduti/premio-sperduti-2019/

Concorso Europa e Giovani 2019!

L'Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia (IRSE) bandisce il concorso Europa e giovani 2019. Possono parteciparvi studenti di Università e Scuole di ogni ordine e grado di tutte le regioni italiane e dell'Unione Europea. Gli elaborati potranno essere scritti in italiano o in un’altra lingua UE ed ogni concorrente o gruppo di concorrenti potrà partecipare con un solo lavoro. Gli studenti avranno a disposizione varie tracce tra cui poter scegliere per realizzare l’elaborato.
I premi, del valore di 400, 300, 200 e 100 euro, verranno consegnati a singoli universitari e studenti di scuole secondarie di secondo grado; gruppi delle scuole secondarie di primo grado e primaria. Inoltre, i vincitori saranno premiati anche con libri e materiali per l’apprendimento delle lingue straniere. I lavori dovranno pervenire (in duplice copia per gli scritti e singola per le video presentazioni) a mezzo posta e via e-mail. La premiazione avrà luogo il 12 maggio 2019.
Scadenza: 22 marzo 2019.
https://bit.ly/2AM2CuE

Premio per saggi, opere teatrali e tesi di laurea

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha indetto la XV edizione del Premio Giacomo Matteotti, il cui intento è valorizzare opere che riflettano gli ideali di fratellanza tra popoli, giustizia sociale e libertà, gli stessi valori che hanno ispirato Matteotti nel corso della sua vita.
Le sezioni in concorso sono tre:
- Saggistica: possono partecipare le opere in lingua italiana di carattere saggistico di autori, anche stranieri, viventi alla data di pubblicazione del bando, pubblicate in volume per la prima volta nel periodo ricompreso tra il 1° gennaio 2017 ed il 31 dicembre 2018. Per questa sezione, l’opera vincitrice si aggiudicherà un premio in denaro pari a 10.000 euro.
- Opere letterarie e teatrali: possono partecipare opere letterarie o teatrali, pubblicate in italiano o messe in scena per la prima volta nel 2017 o nel 2018, di autori, anche stranieri, viventi alla data di pubblicazione del bando di concorso. Anche per questa sezione il premio per l’opera vincitrice è di 10.000 euro
- Tesi di laurea: possono partecipare tesi di laurea o di dottorato in lingua italiana sulla figura di Giacomo Matteotti o sugli ideali che ne hanno ispirato la vita, discusse nel 2017 o nel 2018 in qualsiasi Università italiana o straniera. Per questa sezione sono previsti 2 premi da 5.000 euro ciascuno da assegnare alle tesi giudicate meritevoli. La commissione giudicante potrà inoltre proporre le tesi per la pubblicazione.
Scadenza: 25 aprile 2019.
https://bit.ly/2Tm3HRb

MArteLive: call per giovani artisti

Il concorso nazionale MArteLive è un festival-concorso le cui selezioni si tengono su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo di scoprire e favorire giovani artisti emergenti e promuoverne il lavoro sulla scena artistica contemporanea nazionale. Dal 2012 l’evento MArteLive è diventato la BiennaleMArteLive, organizzata dall’associazione culturale Procult che lancia la nuova Call For Artist per la selezione di giovani artisti emergenti nelle 16 discipline previste dal festival (musica, teatro, danza, arte circense, cinema, videoclip, video arte, deejing, letteratura, street art, pittura, fotografia, scultura, illustrazione, moda&riciclo, artigianato artistico) domiciliati su tutto il territorio italiano e con età compresa tra i 18 e i 39 anni. Il concorso offre un’importante vetrina ai giovani artisti a cui verrà data la possibilità di entrare in contatto con professionisti del settore; potranno esporre le proprie opere e lavori ed esibirsi nelle proprie performance in location selezionate. I finalisti provenienti da tutte le discipline artistiche che compongono il concorso e da larga parte del territorio nazionale e non, avranno la possibilità di far parte della BiennaleMarteLive 2019 che si terrà a Roma, entrando a far parte di uno degli eventi più interessanti nel panorama europeo dedicato alla promozione dell'arte emergente.
Scadenza: 30 ottobre 2019.
https://www.concorso.martelive.it/

Notizie

Erasmus+: posticipata la prima scadenza del 2019!

Alla luce dei malfunzionamenti tecnici dei webform utili alla presentazione dei progetti nell’ambito della prima scadenza 2019 di Erasmus+, la Commissione europea ha preso la decisione di posticipare la scadenza del 5 febbraio.
La nuova scadenza è fissata alle ore 12 del 12 febbraio 2019, al fine di risolvere i problemi segnalati dalle Agenzie Nazionali e consentire a tutti gli interessati di completare le applications e inoltrare le candidature.
La nuova scadenza vale per tutti i settori e tutte le Key Actions del Programma; nello specifico del settore Gioventù, tutti gli interessati potranno presentare progetti nell’ambito di:
• Mobilità dei giovani (KA105)
• Partenariati strategici nel settore della gioventù (KA205)
• Progetti di dialogo con i giovani (KA347).
https://bit.ly/2BesZtc

L’euro compie 20 anni!

L’euro è stato introdotto all’inizio del 1999, prima come moneta elettronica per il settore bancario e per i pagamenti, e 3 anni dopo come banconote e monete fisiche. La moneta unica ha portato con sé la facilitazione nella comparazione dei prezzi, negli acquisti nei paesi UE, ma anche la possibilità di viaggiare con meno problemi e di risparmiare con una moneta stabile. Quest’ultima ha inoltre creato nuove opportunità per le aziende, eliminando gli ostacoli legati ai costi e all’incertezza delle fluttuazioni dei tassi di cambio. Attualmente l’euro è la moneta ufficiale di 19 paesi e riveste un importante ruolo a livello internazionale: nel 2017 è stato usato per il 36% dei pagamenti internazionali, secondo solo al dollaro statunitense (usato per il 40% dei pagamenti).
Un sondaggio dell’Eurobarometro del novembre 2018 ha mostrato un livello record di sostegno per la moneta unica nella zona euro. La maggioranza degli intervistati, il 74%, è a favore dell’euro nell’UE, mentre il 64% crede che l’euro sia una buona cosa per il proprio paese.
L’euro è fondamentale per l’Unione economica e monetaria dell’UE e, dopo la crisi finanziaria del 2008, le istituzioni europee si sono impegnate per rendere più forte il coordinamento all’interno di questa zona. Le misure adottate includono l’introduzione del semestre europeo, un ciclo annuale di revisione dei piani economici e di bilancio dei paesi UE, il lancio della supervisione singola delle maggiori banche della zona euro da parte della Banca Centrale Europea (BCE) e l’approccio comune per la liquidazione delle banche in fallimento.
Giochi di luci con protagonista l’euro decorano la sede del Parlamento a Bruxelles dall’inizio di questo nuovo anno.
https://bit.ly/2TQv0my

DiscoverEU: altri 14500 giovani esploreranno l'Europa

La seconda edizione dell'iniziativa DiscoverEU della Commissione europea ha suscitato l'interesse di quasi 80.000 giovani, provenienti da tutti gli Stati membri dell'UE, che si sono candidati in un periodo di due settimane conclusosi l'11 dicembre 2018. Sulla base dei criteri di aggiudicazione e della quota fissata per ciascuno Stato membro, sono stati selezionati 14.536 giovani europei.
I vincitori della seconda edizione saranno contattati presto in modo da poter prenotare il viaggio. Potranno viaggiare, da soli o in gruppi costituiti da non più di cinque persone, per un massimo di 30 giorni tra il 15 aprile e il 31 ottobre 2019. La maggior parte di loro viaggerà in treno e in casi eccezionali con mezzi di trasporto alternativi.
Oltre al biglietto, ai giovani verrà offerto un corso di orientamento prima della partenza e potranno contattare gli altri partecipanti sui social media. Saranno inoltre informati sulle opportunità speciali a loro disposizione, ad esempio sconti sui biglietti d'ingresso a musei o a siti culturali, partecipazione ad attività di apprendimento o di benvenuto organizzate dai residenti delle città da loro visitate.
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-19-302_it.htm

Elezioni libere ed eque: prima riunione della rete di cooperazione europea sulle elezioni

Il 21 gennaio, il commissario Jourová ha aperto la prima riunione della rete per le elezioni europee. Questa è una delle azioni concrete per assicurare elezioni europee libere ed eque, proposte dal presidente Juncker nel suo discorso sullo Stato dell'Unione del 2018. Gli scandali, come il caso di Facebook/Cambridge Analytica, hanno dimostrato che le elezioni potrebbero essere influenzate dall'abuso di dati personali durante le campagne politiche. La rete di cooperazione europea consentirà alle autorità di individuare rapidamente potenziali minacce ai processi elettorali, stabilire una risposta rapida e ben coordinata a tali minacce e incoraggiare progetti ed esercitazioni comuni tra le reti nazionali.
La rete supporta anche la cooperazione con altri gruppi e organismi di livello europeo. Gli Stati membri hanno nominato un punto di contatto per la rete di cooperazione a livello europeo. Mentre il primo obiettivo della rete europea saranno le prossime elezioni europee del 2019 a maggio, il suo obiettivo più ampio è sostenere l'integrità di tutte le elezioni nazionali, regionali e locali nell'UE. Nel 2019 si terranno fino a quattro riunioni, seguite da riunioni semestrali dal 2020 in poi.
https://bit.ly/2T2RqRf

Commissione europea campione dell'economia circolare

Il 22 gennaio a Davos la Commissione europea è stata insignita del premio Economia Circolare 2019 dal Forum economico mondiale e dal Forum dei giovani leader globali, in riconoscimento del lavoro svolto per accelerare la transizione verso un'economia circolare che protegga l'ambiente e riduca le emissioni di gas serra, creando opportunità di lavoro, crescita e investimento. Il Vicepresidente Katainen e il Commissario Vella hanno ritirato a nome della Commissione il premio, denominato The Circulars e assegnato nella categoria "Settore pubblico".
Nel 2015 la Commissione ha varato una strategia globale unica nel suo genere, il pacchetto sull'economia circolare, con l'obiettivo di chiudere il ciclo delle risorse introducendo misure che coprono l'intero ciclo di vita dei prodotti e dei materiali, dalla produzione e dal consumo alla gestione dei rifiuti e al loro riutilizzo come materie prime secondarie nell'economia. Le misure proposte mirano anche a contrastare i cambiamenti climatici tramite risparmi energetici e riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, e comprendono la prima strategia mai attuata in Europa riguardo alla plastica. La Commissione ha realizzato più del 90% delle 54 azioni previste.
L'economia circolare è un presupposto della modernizzazione e della trasformazione necessarie affinché l'UE diventi la prima grande economia mondiale a impatto climatico zero entro il 2050, come previsto dalla strategia a lungo termine presentata dalla Commissione nel novembre 2018. In prospettiva futura la Commissione sta inoltre riflettendo sulle misure necessarie per rendere l'Europa ancora più sostenibile.
https://bit.ly/2CCaqPM

Nasce la European Bioeconomy University

Promuovere la ricerca, la didattica e l’innovazione nel campo della bioeconomia costruendo una rete a livello europeo è l’obiettivo del neonato consorzio European Bioeconomy University. L’iniziativa è promossa da 6 atenei europei, leader in questo settore di studi, di Finlandia, Germania, Austria, Francia, Paesi Bassi e Italia, (l’Università di Bologna). L’obiettivo è rendere l'economia europea più efficiente sotto il profilo delle risorse, più sostenibile, competitiva e fondata su una prospettiva circolare.
Sono numerose e cruciali le sfide a cui intende rispondere la bioeconomia: un modello di sviluppo basato sull’uso sostenibile delle risorse. A cominciare dalla rapida crescita della popolazione mondiale: una tendenza, questa, che richiede maggiori sforzi per garantire la sicurezza alimentare e, allo stesso tempo, un uso sostenibile delle risorse.
Quello della bioeconomia è un settore con importanti ricadute in termini occupazionali e sociali, che ad oggi impiega oltre 18 milioni di posti di lavoro ed entro il 2030 potrebbe portare alla creazione di un altro milione di lavori green.
In particolare, la European Bioeconomy University punta a creare un nuovo think tank orientato al futuro dell'Unione Europea. A questo scopo, il progetto supporterà l’attività di ricerca, la didattica di eccellenza e l'innovazione, imprescindibile per trasformare i risultati delle attività di ricerca in nuove tecnologie, servizi, prodotti e imprese.
I campi di attività dei sei atenei spaziano in tutte le aree della bioeconomia: dall’agricoltura all'alimentazione, dalla silvicoltura alla sostenibilità ambientale, passando per le applicazioni industriali e le biotecnologie, fino agli aspetti economici e sociali legati a questo settore.
https://bit.ly/2SdTLf3

Eventi

EURES Job Days

Stai pensando di trasferirti in un altro paese UE? Il Portale EURES per la Mobilità nell’Impiego organizza giornate informative in tutta Europa.
https://www.europeanjobdays.eu/en

Dialoghi dei cittadini

I Dialoghi dei cittadini sono dibattiti pubblici con i commissari europei e altri responsabili delle decisioni dell'UE, come i membri del Parlamento europeo, i politici nazionali, regionali e locali. Gli eventi assumono la forma di una sessione di domande e risposte. È un'opportunità per i cittadini di porre domande ai politici dell'UE e far sentire la propria voce.
https://ec.europa.eu/info/events/citizens-dialogues_en

16 febbraio: Study UK Fair, Milano

La Study UK Fair, che si terrà a Milano il 16 febbraio 2019, è un evento ad ingresso gratuito organizzato dal British Council e rivolto a studenti, giovani professionisti, genitori e docenti per conoscere il Regno Unito e la sua offerta formativa.
Giunta alla sua quinta edizione, la Study UK Fair vanta la presenza dei rappresentanti di oltre 40 istituti britannici tra università, college, business school e scuole di lingua.
https://www.britishcouncil.it/eventi/study-UK-Exhibition-Milano-2019

21-24 maggio: Accademia europea per l'animazione socioeducativa, Kranjska Gora, Slovenia

L'Accademia europea per l'animazione socioeducativa (EAYW) mira a sostenere l'innovazione nell’animazione socioeducativa e le politiche ad essa rivolte e a promuovere lo sviluppo di un'animazione giovanile di qualità. Intende essere un luogo di scambio su pratiche e strumenti creativi, trasformativi e innovativi per la gioventù. La prima edizione di EAYW dal titolo "Innovazione, tendenze attuali e sviluppi nell’animazione socioeducativa", che si svolgerà a Kranjska Gora, Slovenia, offrirà una piattaforma per la riflessione su temi europei di attualità con rilevanza per il settore della gioventù, sugli sviluppi recenti e sulle tendenze future.
L'evento è aperto ad operatori giovanili, formatori, responsabili dei progetti giovanili, responsabili delle politiche giovanili, giovani ricercatori e professionisti in altri settori rilevanti per l’animazione socioeducativa, dei paesi del programma Erasmus+: Gioventù in azione e i paesi partner limitrofi all'UE.
Scadenza: 17 febbraio 2019, 24:00 CET.
https://bit.ly/2RyicEA

5 febbraio: Safer Internet Day "Insieme per un internet migliore"

Anche quest’anno l’Italia celebra il Safer Internet Day (#SID2019), la Giornata mondiale per la sicurezza online istituita e promossa dalla Commissione Europea, che si terrà in contemporanea con altri 100 Paesi per far riflettere i giovani sull’uso consapevole della Rete e delle nuove tecnologie, ma anche per sensibilizzarli sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno affinché il Web sia un luogo sicuro e positivo, fonte di opportunità e non di rischi. Dedicato al tema “Contro il cyberbullismo una nuova alleanza tra scuola e famiglia”, il #SID2019 sarà celebrato nel nostro Paese con un evento nazionale a Milano il 5 febbraio, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel corso dell’evento a Milano saranno diffuse le nuove “Linee guida per l’uso positivo delle tecnologie digitali e la prevenzione dei rischi nelle scuole”, dedicate in particolare agli operatori che collaborano con le scuole, e verrà presentata la ricerca realizzata da Generazioni connesse.
https://www.betterinternetforkids.eu/web/italy/sid

18 febbraio: L’Europa dopo la Brexit, Milano

Il 18 febbraio 2019 a Milano, Michel Barnier, Capo negoziatore della Commissione europea per la Brexit, parteciperà all'evento "Europeafter Brexit: Shaping a new era" organizzato dall'Università Bocconi di Milano. Il dibattito è organizzato in occasione del lancio della LSE-Bocconi Double Degree in European and International Public Policy and Politics con la London School of Economics and Political Science.
L'evento è aperto a tutti, ma è richiesta l’iscrizione.
https://bit.ly/2GoCp95

Salto-Youth: Calendario di formazione

Il Calendario Europeo di Formazione contiene offerte di formazione da parte di diverse organizzazioni e istituzioni, quali SALTO, le Agenzie Nazionali per il programma Gioventù in Azione, organizzazioni giovanili non governative, i Centri Europei per la Gioventù del Consiglio d’Europa e il Programma di Partenariato sulla Formazione Europea degli Animatori Giovanili. Si rivolgono a giovani, leader giovanili, tutor, formatori ed altri specialisti del settore.
http://bit.ly/1ppG1uS

----------------------------------------------------------------------------------- 

Copyright Eurodesk 2019
E’ consentita la riproduzione previa citazione della fonte.
www.eurodesk.it

a cura di www.eurodesk.it

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

Eurodesk è una struttura del programma comunitario Gioventù in Azione che opera nel settore dell'informazione e orientamento sui programmi promossi dall'Unione Europea e dal Consiglio d'Europa nel settore della gioventù.
Eurodesk è realizzato con il supporto della Commissione Europea, Direzione Generale Istruzione e Cultura.
Eurodesk fornisce informazioni sui programmi europei rivolti ai giovani nei settori della cultura, della formazione, della mobilità giovanile, dei diritti e del volontariato, con l'obiettivo di rendere sempre più accessibile ai giovani l'utilizzo delle opportunità offerte dai programmi stessi.
Con l'integrazione della rete Eurodesk nel programma comunitario Gioventù, dal gennaio 2000 i Punti Locali Decentrati Eurodesk sono punti di orientamento sul programma.

Eurodesk national partners are formally established as a permanent support structure of the European Commission's ERASMUS+ Programme to provide high quality information and advice concerning Europe to young people and those who work with them.

Il Coordinamento Nazionale della Rete ha sede a Cagliari:

Eurodesk Italy
via Inglesias, 45 - 09125 Cagliari
tel. 070.6848179/6400022 - fax. 070.654179
informazioni@eurodesk.it
http://www.eurodesk.it

A Ferrara l'Agenzia Locale Eurodesk per la Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani (Agenzia Locale Eurodesk/ALE) si trova presso:

Agenzia Informagiovani
piazza Municipale 23 - 44121 Ferrara
tel. 0532.419590 - fax 419490
eurodesk@comune.fe.it - r.vitafinzi@comune.fe.it (mail per appuntamento)

Allegati: