» MENU

Dove sei: Homepage > Estero > Notizie Estero > Eurodesk News - maggio 2019

Estero

Eurodesk News - maggio 2019

13-05-2019

Scarica il Bollettino di MAGGIO 2019

in questo numero: 

In evidenza

Attività di informazione, approfondimento e formazione sui programmi e gli strumenti della mobilità per i giovani

Eurodesk Italy e la rete nazionale italiana dei Punti Locali - in cooperazione con l'Agenzia Nazionale per i Giovani, l'Agenzia Nazionale Erasmus+ Inapp, l'Agenzia Nazionale Erasms+ Indire e l'Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro (Anpal) - promuovono su tutto il territorio nazionale attività di informazione, approfondimento e formazione sui programmi e gli strumenti della Mobilità Educativo/Formativa Transnazionale dei Giovani rivolte agli stakeholder del settore (operatori del mondo della scuola, le organizzazioni e gli enti attivi nel campo della mobilità transnazionale dei giovani, gli operatori dei servizi di informazione e orientamento, le organizzazioni e gli enti attivi nella formazione professionale, i centri per l'impiego, ecc.).

Il calendario completo delle attività per il 2019 è già disponiible all’indirizzo:
https://www.eurodesk.it/2019-info-training-day

I prossimi appuntamenti con collaborazione con l’Agenzia Nazionale per i Giovani:

Dodo > Rivista di politiche per la gioventù.

E’ in arrivo il numero 9 di dodo > Rivista di politiche per la gioventù! Se eri già registrato, riceverai direttamente la nostra mail con il link per scaricare il nuovo numero. Se non sei ancora registrato, iscriviti qui http://www.eurodesk.it/webform-dodo per riceverlo! Buona lettura!

Eurodesk sul canale TELEGRAM

Le opportunità di mobilità educativa transnazionale sul canale Telegram di Eurodesk Italy - Tutte le opportunità di MOBILITÀ EDUCATIVA TRANSNAZIONALE sul tuo smartphone. Ogni giorno. Tutti i giorni.
La mobilità educativa transnazionale è uno strumento potente e moderno per integrare, arricchire e rafforzare i percorsi nazionali educativo-formativi rivolti ai giovani.
L’Unione europea, attraverso programmi come Erasmus+ e per mezzo di alcune azioni dei fondi strutturali disponibili a livello regionale, promuove e co-finanzia attività, iniziative e progetti di mobilità educativa transnazionale rivolti ai giovani.
Molti enti ed organizzazioni no-profit locali e nazionali sviluppano proposte nell’ambito della mobilità educativa transnazionale: spesso però i giovani destinatari non ne vengono a conoscenza, sia per un difetto di comunicazione, sia per mancata tempestività della relativa informazione.
Ecco perché Eurodesk Italy lancia una nuova iniziativa di informazione rivolta a tutti i giovani interessati a conoscere, scoprire ed utilizzare le opportunità di mobilità educativa transnazionale loro offerte.
Si tratta di un servizio giornaliero di notizie veicolato tramite un canale Telegram dedicato, denominato Eurodesk_Italy_Daily_News.
Ogni giorno, tutti i giorni feriali, sarà pubblicata una informazione relativa alle opportunità di mobilità educativa transnazionale rivolte ai giovani nei settori dell’apprendimento, dei tirocini e della cittadinanza attiva.
Per utilizzare questo servizio basta essere in possesso di uno smartphone e connettersi al link che segue:
https://telegram.me/Eurodesk_Italy_Daily_News

Documentazione

ABC delle istituzioni europee

Le istituzioni esistono per servire i cittadini e gli Stati membri, ma come funzionano? Che differenza c'è, ad esempio, fra il Consiglio dell'UE e il Consiglio europeo? Per avere un quadro più chiaro, dai uno sguardo all’infografica per capire meglio cosa fa ciascuna istituzione europea.
http://bit.ly/2LdaFbG

Elezioni europee 2019 - Istruzioni per l'uso

Il Parlamento europeo è l'unica istituzione europea i cui membri sono eletti direttamente dai cittadini, e le elezioni sono alle porte. Tra il 23 e il 26 maggio 2019 circa 400 milioni di europei si recheranno alle urne per eleggere i loro rappresentanti a Strasburgo. Per chi vota in Italia, l'appuntamento è per domenica 26 maggio in tutti i seggi elettorali. Al sito indicato sotto si potranno trovare alcune informazioni che possono essere utili per un voto più consapevole.
http://www.europarl.europa.eu/italy/it/elezioni-europee-2019/ee2019-istruzioni-per-l-uso#

Scegli il tuo futuro: un cortometraggio per incoraggiare al voto

A meno di un mese dalle elezioni europee del 26 maggio, il Parlamento europeo ha lanciato il cortometraggio "Scegli il tuo futuro" per incoraggiare i cittadini a votare.
Il cortometraggio intende promuovere la partecipazione alle prossime elezioni europee, decisive per le generazioni future che dovranno convivere con le conseguenze di questo voto. Diretto dal pluripremiato Frédéric Planchon, documenta i momenti intensi, belli e fragili che vivono i bambini appena nati quando fanno il loro ingresso nel mondo. Il film è narrato da una giovane ragazza che fa appello al senso di responsabilità degli elettori. “Ognuno di noi può lasciare un segno, ma insieme possiamo fare la differenza. Scegli l'Europa in cui vuoi che io cresca”.
http://bit.ly/2vwudwH

Istruzione obbligatoria in Europa

Questa pubblicazione di Eurydice si concentra sulla durata dell’istruzione/formazione obbligatoria in Europa. Vengono messe in evidenza le età di inizio e di fine di tale istruzione, e vengono distinti i concetti di istruzione/formazione obbligatoria a tempo pieno e a tempo parziale. Le informazioni sono disponibili per i 43 sistemi educativi europei, che coprono i 38 paesi partecipanti al programma dell’Unione europea Erasmus+.
http://bit.ly/2vuK0fK

Campagna europea #DigitalRespect4Her

DigitalRespect4Her è una campagna lanciata dalla Commissione Europea per sensibilizzare sulla violenza online contro le donne e promuovere buone pratiche per affrontare questo problema. Le donne dovrebbero sentirsi sicure e rispettate online e poter partecipare con fiducia alla vita pubblica. La realtà purtroppo è un’altra: la violenza online si diffonde attraverso i social media, le applicazioni di messaggistica, i forum online, i siti per la condivisione di immagini e videogiochi. Le molestie online nei confronti di una persona generano una registrazione digitale permanente che può essere ulteriormente diffusa e difficile da cancellare. La Commissione europea fa la sua parte nell'affrontare la sfida: dalla legislazione e i finanziamenti, alla promozione del dialogo tra tutte le parti interessate - industria, società civile, responsabili politici, mondo accademico e altri - per rendere l'ambiente online migliore per tutti. E’ possibile condividere la propria storia e supportare la campagna sui social media attraverso # DigitalRespect4Her.
Una scheda informativa è disponibile in italiano e nelle altre lingue ufficiali UE.
https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/digitalrespect4her

Dieci punti chiave per una comunicazione efficace in merito ai diritti umani

I 10 punti chiave illustrati nel presente documento sono una sintesi degli elementi essenziali segnalati da comunicatori e professionisti di vari settori in occasione di riunioni di esperti, seminari specialistici e gruppi di discussione della FRA nel 2017 e 2018.
http://bit.ly/2UQQFuW

Integrazione nelle scuole europee di studenti provenienti da contesti migratori

Questa publicazione Eurydice presenta i risultati principali del rapporto Eurydice "Integrare gli studenti provenienti da contesti migratori in scuole europee: politiche e misure nazionali", pubblicato nel gennaio 2019 e prodotto sotto gli auspici della Commissione europea. Le informazioni si basano su normative e raccomandazioni di alto livello esistenti per l'anno scolastico 2017/18, raccolte dalla rete Eurydice in 42 sistemi educativi.
http://bit.ly/2XU7JSv

Finanziamenti

Concorso #EUinmyregion 2019 - Storie

La Direzione generale della Commissione europea per la Politica regionale e urbana invita a partecipare al concorso delle «Storie» su «L'Europa nella mia regione», che ha lo scopo di presentare i progetti finanziati dall'UE attorno a noi. Le storie devono riguardare un progetto o un programma finanziato dall'UE e possono avere qualsiasi forma: fotografica, video, post di blog, audio, post su piattaforma di media sociali, su tela, thread su Twitter, ecc. Le storie devono essere permanenti e pubbliche.
I partecipanti possono inviare tutte le storie che desiderano scegliendo tra due categorie: «cittadini» ed «esperti». Gli esperti sono persone che lavorano per le autorità di gestione, gli enti intermedi, le segreterie tecniche congiunte, i beneficiari dei finanziamenti UE o gli addetti alla comunicazione su progetti finanziati dall'UE.
Selezionerà i vincitori una giuria composta da tre professionisti della comunicazione che ricercherà:

I tre vincitori nella categoria «cittadini» prenderanno parte ad un programma personalizzato di 2 settimane ad immersione totale nella comunicazione dell'UE, sperimentando il lavoro di un ufficio comunicazione in un'istituzione dell'UE, in un'agenzia di comunicazione e in una testata mediatica che copra la sfera di competenze di Bruxelles. Il programma si svolgerà a Bruxelles dal 29 settembre al 13 ottobre. I tre vincitori nella categoria «esperti» prenderanno parte a un corso di formazione dedicato di alto livello sulla comunicazione, dal 5 al 7 ottobre a Bruxelles.
I partecipanti possono iscriversi al concorso «L'Europa nella mia Regione» inviando un’email con un link alla storia pubblicata all'indirizzo info@euinmyregion.eu
Scadenza: 18 agosto 2019, 23:59 (CEST).
http://bit.ly/2vzmIFt

Concorso GIF Me Your Best

GIF Me Your Best è il concorso GIF delle elezioni europee che mira a raccogliere il maggior numero di punti di vista creativi sul perché l'Europa e l'Unione europea meritino un voto. Il concorso invita grafici europei, animatori, tipografi, illustratori, fotografi e artisti che vivono nell'Unione europea a prendere posizione e ad usare il linguaggio transnazionale del design per creare una GIF.
I premi

Le GIF presentate devono provenire da una persona, non da agenzie o altre società e ciascun partecipante può caricare un massimo di tre GIF. La durata della GIF non deve essere superiore a 10 secondi.
Il concorso è un'iniziativa privata senza scopo di lucro di Robert Eysoldt. È sostenuto dall'Unione europea, DG COMM.
Scadenza: 24 maggio 2019.
http://www.gifmeyourbest.eu/

DiscoverEU: altro giro, altro viaggio!

L’iniziativa dell’Unione europea, basata su una proposta del Parlamento europeo, intende offrire ai giovani di 18 anni la possibilità di viaggiare per sfruttare appieno la libertà di circolazione nell’Unione europea e apprezzarne la ricchezza culturale e il suo patrimonio. Nell'ambito di questa iniziativa, la Commissione europea intende selezionare almeno 20 000 giovani e fornirà ai vincitori dei pass DiscoverEU per esplorare l'Unione europea tra il 1° agosto 2019 e il 31 gennaio 2020 per un periodo massimo di un mese.
Per essere ammessi i richiedenti devono:
-avere 18 anni al 1° luglio 2019, vale a dire essere nati tra il 2 luglio 2000 (incluso) e il 1° luglio 2001 (incluso);
-avere la cittadinanza di uno dei 28 Stati membri dell'Unione europea al momento della decisione di aggiudicazione;
-inserire il numero del passaporto o della carta d’identità nel modulo di domanda online.
Le domande possono essere presentate dalle ore 12 (CEST) del 2 maggio 29 fino alle ore 12 (CEST) del 16 maggio 2019.
È possibile candidarsi a questa tornata di candidature all'iniziativa DiscoverEU attraverso uno specifico modulo di domanda online che sarà reso disponibile sul Portale europeo per i giovani. Per la procedura di domanda e di selezione, visitare la pagina del concorso indicata sotto.
https://europa.eu/youth/discovereu/rules_it

Progetto pilota per permettere agli artisti di lavorare in tutta l'UE

Il progetto pilota i-Portunus, finanziato dalla Commissione europea, lancia i primi tre inviti a presentare proposte che permetteranno agli artisti di lavorare in un altro paese dell'UE per un periodo compreso tra i 15 e gli 85 giorni.
Dotato di un di bilancio di un milione di euro, il progetto sosterrà la mobilità di circa 500 artisti, al fine di stabilire o consolidare le collaborazioni e creare nuove opere. Il progetto riguarda due settori: le arti dello spettacolo (recitazione, danza e discipline circensi) e le arti visive ed è aperto a tutti i residenti nei paesi che hanno aderito al programma Europa creativa della Commissione. Il prossimo anno la Commissione investirà altri 1,5 milioni di euro in iniziative analoghe. L'obiettivo è quello di prepararsi al 2021, anno in cui la mobilità degli artisti e dei professionisti del settore della cultura dovrebbe diventare un'azione permanente nel quadro del programma Europa creativa.
Il primo invito a presentare proposte sarà aperto fino al 15 maggio alle ore 18:00. È frequente che le parti interessate chiedano un sostegno per le azioni di mobilità degli artisti. Tali azioni sono fortemente sostenute dal Parlamento europeo e dagli Stati membri e inserite nella nuova agenda europea per la cultura.
https://www.i-portunus.eu/

Concorso internazionale di world music

Al via la dodicesima edizione del “Premio Andrea Parodi”, il concorso italiano di world music organizzato dall'omonima Fondazione. Il Premio intende valorizzare le nuove tendenze nell’ambito della musica dei popoli o “world music”, ovvero artisti che mescolano la cosiddetta musica folk o etnica con suoni e modelli stilistici di diversa provenienza.
Il Premio consiste in una somma in denaro a copertura di tutti i costi di masterclass, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant’altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale. Il premio sarà erogato nella misura massima di euro 2.500,00, e potrà essere speso entro e non oltre un anno dalla data finale del concorso. Inoltre, il vincitore avrà l'opportunità di esibirsi alla successiva edizione del PREMIO ANDREA PARODI 2020 in qualità di ospite, e in numerosi festival in tutta Italia. Le finali sono in programma a Cagliari dal 10 al 12 ottobre. L’iscrizione è gratuita e aperta ad artisti di tutto il mondo.
Scadenza: 31 maggio 2019.
http://www.fondazioneandreaparodi.it/

Premio AGOL Giovani Comunicatori

Si tratta di un contest nel settore della comunicazione, dedicato a studenti e giovani professionisti che cercano l’occasione per misurarsi e mettersi in evidenza e promosso dall'Associazione Giovani Opinion Leader (AGOL).
Il Concorso è rivolto a soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni e residenti in uno stato membro dell'Unione Europea. I giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni parteciperanno per la sezione Studenti Universitari, coloro i quali avranno tra i 25 e i 35 anni invece parteciperanno al contest per la sezione Giovani Professionisti. Il Concorso intende individuare, premiare e promuovere progetti di comunicazione pensati e destinati ad essere realizzati nell’ambito del territorio nazionale. Dopo l’iscrizione online, i partecipanti riceveranno delle tracce che dovranno interpretare in maniera innovativa per superare la valutazione di un comitato scientifico formato da professionisti delle aziende partner.
Cinque le categorie del concorso: Eventi; Corporate communication; Storytelling; Social media strategy; Public affairs e comunicazione istituzionale.
Oltre a premi in denaro da 1000 euro ciascuno, i migliori studenti potranno vincere master e stage presso aziende e università partner, quali Coca Cola Italia, Novartis, Baglioni Hotels, Creval e A2a.
Le candidature dovranno essere inviate entro le ore 23.59 del 15 maggio 2019, tramite compilazione del formulario di adesione disponibile online.
http://www.premioagol.com

Arte in Arti e Mestieri: concorso nazionale

Al via la diciannovesima edizione di “Arte in Arti e Mestieri”, il concorso artistico ideato dalla Scuola di Arti e Mestieri “F.Bertazzoni” di Suzzara, in provincia di Mantova, che premia l’arte in tutte le sue sfaccettature tecniche.
Il concorso creativo è aperto agli artisti di ogni età e nazionalità indipendentemente dalle loro tecniche e dai loro orientamenti artistici che potranno partecipare, a tema libero, con al massimo 3 opere.
La Rassegna è divisa in sei sezioni:

Ogni partecipante può accedere ad una sola sezione della Rassegna. Sono previsti premi in denaro. La partecipazione è gratuita.
Scadenza: 25 maggio 2019.
http://bit.ly/2Phwg0P

Notizie

Garanzia per i Giovani: i beneficiari superano i 14 milioni

Dai nuovi dati UE sulla disoccupazione specifici per paese, pubblicati dalla Commissione europea, emerge che dall’avvio della Garanzia per i giovani, cinque anni fa, sia il tasso di disoccupazione giovanile (15-24) che il tasso di giovani che non hanno un lavoro, né seguono un percorso scolastico o formativo (NEET) hanno raggiunto un nuovo livello minimo, rispettivamente 14,6% e 10,2%. Gli ultimi dati sull'attuazione della Garanzia per i Giovani e dell'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile, la principale risorsa finanziaria dell'UE per sostenere l'attuazione dei programmi della Garanzia negli Stati membri, evidenziano tuttavia che, nonostante i grandi progressi compiuti, resta ancora lavoro da fare.
Il tasso di disoccupazione giovanile è diminuito in tutti gli Stati membri, comprese Grecia, Italia e Spagna e anche la percentuale di giovani NEET si è ridotta nella maggior parte dei paesi membri. Dal 2014 la Garanzia per i Giovani ha offerto opportunità a oltre 3,5 milioni di giovani l’anno. Alla fine del 2017, 2,4 milioni di giovani nelle aree con il tasso di disoccupazione giovanile più elevato avevano beneficiato del sostegno diretto dell'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile. Sebbene il tasso di disoccupazione giovanile nell'UE resti doppio rispetto al tasso di disoccupazione complessivo, sta diminuendo più rapidamente di quest'ultimo.
Le schede informative sull'iniziativa "Garanzia per i Giovani e occupazione giovanile" sono disponibili online.
http://bit.ly/2WlikWr

In tre decenni 500mila studenti italiani in Erasmus!

Il Programma Erasmus+ in Italia segna un nuovo traguardo nella partecipazione degli studenti alla mobilità. Sono, infatti, oltre 500mila gli universitari italiani che hanno studiato o svolto un tirocinio in Europa dall’inizio del Programma, nel 1987.
In crescita gli Istituti italiani partecipanti, arrivati a quota 264, includendo Atenei, anche telematici, Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale, Scuole Superiori per Mediatori Linguistici e Istituti Tecnici Superiori. Si segnala un risultato importante anche nell’ambito dell’accoglienza, con l’aumento del numero di studenti provenienti da tutta Europa. Nel 2018, circa 27mila studenti stranieri hanno scelto il nostro Paese come meta per il loro Erasmus. Ciò ha permesso agli Atenei italiani di avanzare di un gradino nella classifica europea, posizionandosi al 4° posto tra le destinazioni degli universitari in mobilità per motivi di studio, prima del Regno Unito e dopo Spagna, Germania e Francia.
Nella classifica europea 2018 dei migliori 10 atenei per studenti Erasmus+ in partenza c’è al primo posto Alma Mater Studiorum con 2.787 studenti, al quarto posto l’Università di Padova (1.866 studenti), al quinto Sapienza Università di Roma (1.782) e al sesto l’Università degli Studi di Torino (1.412). Anche per quanto riguarda l’accoglienza, Alma Mater conquista il primato nella classifica europea, con 1.970 studenti in arrivo, seguita dagli atenei di Valencia, Lisbona, Granada e Madrid.
Lo studente Erasmus ha un’età media di 23 anni, che diventano 25 per un tirocinante. Nel 59% dei casi è una studentessa, valore che sale al 63% quando lo scopo della mobilità è uno stage in azienda. Spagna, Francia, Germania, Regno Unito e Portogallo sono i Paesi con i quali si effettuano più scambi per studio, con una permanenza media di 6 mesi; gli studenti che svolgono tirocini in media restano 3 mesi e mezzo. Per quanto riguarda gli studenti in arrivo, i principali paesi di provenienza sono Spagna, Francia, Germania, Polonia e Turchia.
Anche nella scuola si sono raggiunti obiettivi importanti, con oltre 13mila insegnanti che negli ultimi 5 anni hanno seguito corsi di formazione in Europa; 70mila docenti italiani iscritti alla community tra scuole europee eTwinning, oltre 2mila persone impegnate nell’Educazione degli Adulti e partite per una formazione all’estero, dal 2014 a oggi, e circa 5mila iscritti alla piattaforma elettronica EPALE per gli specialisti dell’Educazione degli Adulti.
http://bit.ly/2Im2nM4

Cosa succede una volta che il Parlamento europeo viene eletto?

Fra il 23 e il 26 maggio 2019 gli europei voteranno i nuovi 751 deputati che rappresenteranno i loro interessi per i prossimi cinque anni. Saranno proprio questi eurodeputati a eleggere la prossima Commissione europea, incluso chi la presiederà. I partiti politici hanno scelto i propri candidati alla presidenza della Commissione europea. Dopo le elezioni i leader europei (riuniti nel Consiglio europeo), tenendo conto del risultato delle elezioni, proporranno un possibile Presidente della Commissione europea. Il Parlamento ha dichiarato che non accetterà un candidato che non abbia partecipato al procedimento dei candidati presidente. Il Parlamento voterà la nomina del nuovo presidente a luglio. Sono gli stati membri a dover proporre i commissari, in collaborazione con il nuovo presidente della Commissione. I Commissari designati verranno poi esaminati dalle commissioni parlamentari responsabili delle tematiche pertinenti. L’intera Commissione europea verrà messa al voto della plenaria del Parlamento europeo. La nuova Commissione europea comincerà il proprio incarico il 1° novembre 2019.
Per capire meglio tutti i passaggi, dare uno sguardo all'infografica sul sito del Parlamento Europeo.
http://bit.ly/2Y63ZO7

Our blue planet: l'UE organizza un'iniziativa mondiale di pulizia delle spiagge

La Commissione Europea e la società "International Merchandising Promotions & Services" (IMPS), che detiene i diritti dei popolari "Puffi", hanno firmato un accordo per l'utilizzo dell'immagine di un Puffo per la promozione dell'edizione 2019 della campagna mondiale dell'UE per la pulizia delle spiagge. L'accordo rappresenta una forma unica di partenariato pubblico-privato per la conservazione degli oceani e la sensibilizzazione, che prevede l'utilizzo gratuito di illustrazioni dei Puffi sui social media e sul web nonché il branding di materiale promozionale personalizzato da usare durante le attività di pulizia delle spiagge in tutto il mondo.
Il partenariato consentirà all'iniziativa della Commissione di sensibilizzare i giovani, in particolare riguardo a questioni quali la posizione di avanguardia dell'UE nelle politiche in materia di utilizzo della plastica monouso.
Dal 2018 la Commissione europea e il Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE) organizzano congiuntamente una campagna di pulizia delle spiagge a livello mondiale. Anche quest'anno l'UE incoraggerà le sue delegazioni in tutto il mondo e le proprie Rappresentanze negli Stati membri a organizzare eventi di pulizia delle spiagge con la collaborazione di organizzazioni locali e scuole, in occasione della Giornata internazionale della pulizia delle coste (21 settembre).
http://bit.ly/2VMG4SZ

Premio Carlo Magno 2019: #EurophonicaIT è il finalista italiano

Le giurie nazionali del Premio europeo Carlo Magno della gioventù hanno scelto i 28 finalisti dell'edizione 2019, che saranno invitati per alcuni giorni ad Aquisgrana (Aachen), dove potranno partecipare a vari eventi, tra cui la cerimonia di premiazione dei tre migliori progetti che si terrà il 28 maggio.
A rappresentare l'Italia sarà il progetto radiofonico #EurophonicaIT. Europhonica IT è un programma radiofonico fatto da studenti universitari e giovani professionisti provenienti da ogni parte d’Italia, che raccontano la loro idea di Europa. Il programma mira ad avvicinare l’Unione europea ai cittadini, contribuendo a una migliore comprensione del suo funzionamento e a creare le condizioni per una maggiore partecipazione civica.
Europhonica IT nasce dall’esperienza di Europhonica, il format radiofonico che trasmette mensilmente dalla sede del Parlamento europeo a Strasburgo, e il cui team editoriale è composto da giovani da Francia, Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Germania. Ogni Paese è rappresentato dalla propria associazione di radio universitarie: per l’Italia, Raduni.
https://bit.ly/2P4cmGp

Giovani agricoltori: accesso agevolato ai finanziamenti UE

La Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI) hanno annunciato un pacchetto di prestiti per 1 miliardo di EUR specificamente destinato ai giovani agricoltori. Nel 2017 le banche hanno respinto il 27 % delle domande di prestito presentate da giovani agricoltori dell'UE, rispetto a solo il 9 % riguardante le altre aziende agricole.
A livello di Stati membri il programma sarà gestito dalle banche e dalle società di leasing operanti nell'UE. Le banche dovrebbero partecipare con un importo corrispondente a quello della BEI, arrivando quindi potenzialmente ad un totale di 2 miliardi di EUR, cui i giovani agricoltori avranno accesso in via prioritaria.
Il programma combatte molte delle attuali carenze che gravano sugli agricoltori:
-i tassi d'interesse saranno più bassi;
-i termini per iniziare a rimborsare il prestito saranno più lunghi, fino a 5 anni;
-più lunghi saranno anche i tempi di rimborso dell'intero prestito (fino a 15 anni);
-in funzione delle condizioni, aumenterà la flessibilità per attenuare la volatilità dei prezzi nel settore agricolo e per far sì che gli agricoltori restino in grado di rimborsare nei periodi difficili (ad esempio attraverso un "periodo di grazia" che consenta loro di non pagare le rate dei prestiti per alcuni mesi).
Due prestiti pilota per un importo di 275 milioni di EUR sono in via di realizzazione in Francia con questo sistema. I prestiti sono specificamente destinati ai giovani agricoltori e alla mitigazione dei cambiamenti climatici.
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-19-2294_it.htm

Eventi

EURES Job Days

Stai pensando di trasferirti in un altro paese UE? Il Portale EURES per la Mobilità nell’Impiego organizza giornate informative in tutta Europa.
https://www.europeanjobdays.eu/en

Dialoghi dei cittadini

I Dialoghi dei cittadini sono dibattiti pubblici con i commissari europei e altri responsabili delle decisioni dell'UE, come i membri del Parlamento europeo, i politici nazionali, regionali e locali. Gli eventi assumono la forma di una sessione di domande e risposte. È un'opportunità per i cittadini di porre domande ai politici dell'UE e far sentire la propria voce.
https://ec.europa.eu/info/events/citizens-dialogues_en

23-26 maggio 2019: Elezioni europee!

Dal 23 al 26 maggio 2019 i cittadini europei eleggeranno il prossimo Parlamento europeo. Votare alle elezioni europee significa dire la propria sulla direzione che l’Europa dovrà prendere per i prossimi cinque anni per ciò che riguarda il commercio internazionale, la sicurezza, la protezione dei consumatori, la lotta al cambiamento climatico e la crescita economica. Gli eurodeputati non solo modellano la nuova legislazione ma controllano anche l’operato delle altre istituzioni europee.
http://bit.ly/2Y8Kqon

9 maggio: Festa dell'Europa 2019

La festa dell'Europa il 9 maggio celebra la pace e l'unità in Europa. La data è l'anniversario della storica dichiarazione di Schuman.
Le delegazioni dell'UE in tutto il mondo apriranno le loro porte e organizzeranno una serie di attività ed eventi.
Per celebrare la festa dell'Europa 2019 le istituzioni europee organizzano una Giornata a porte aperte a Bruxelles il 4 maggio, a Lussemburgo il 9 maggio e Strasburgo il 19 maggio.
http://bit.ly/2GSDFjx

21 maggio-6 giugno: Festival dello Sviluppo Sostenibile

Dal 21 maggio al 6 giugno è in programma la terza edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, organizzata dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), la più grande rete di organizzazioni della società civile mai creata in Italia con oltre 200 aderenti.
L’edizione 2019 del Festival, che si svolge nell’arco di 17 giorni, tanti quanti sono gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, sottoscritta dall'Italia e da altri 192 Paesi dell'ONU nel settembre del 2015, si declina in numerose iniziative organizzate su tutto il territorio italiano: seminari, workshop, convegni, dibattiti, presentazioni di libri, mostre, proiezioni di film, visite guidate, flash mob, eventi sportivi e molto altro ancora, per diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile attraverso una grande molteplicità di linguaggi espressivi.
http://festivalsvilupposostenibile.it/2019

Salto-Youth: Calendario di formazione

Il Calendario Europeo di Formazione contiene offerte di formazione da parte di diverse organizzazioni e istituzioni, quali SALTO, le Agenzie Nazionali per il programma Gioventù in Azione, organizzazioni giovanili non governative, i Centri Europei per la Gioventù del Consiglio d’Europa e il Programma di Partenariato sulla Formazione Europea degli Animatori Giovanili. Si rivolgono a giovani, leader giovanili, tutor, formatori ed altri specialisti del settore.
http://bit.ly/1ppG1uS

-------------------------------------------------------------

Copyright Eurodesk 2019
E’ consentita la riproduzione previa citazione della fonte.
www.eurodesk.it

Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all'informazione, alla promozione e all'orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall'Unione europea e dal Consiglio d'Europa. Eurodesk opera con il supporto della Commissione europea e dell'Agenzia Nazionale per i Giovani.

Eurodesk national partners are formally established as a permanent support structure of the European Commission's ERASMUS+ Programme to provide high quality information and advice concerning Europe to young people and those who work with them.

www.eurodesk.it

Il Coordinamento Nazionale della Rete ha sede a Cagliari:

Eurodesk Italy
via Inglesias, 45 - 09125 Cagliari
tel. 070.6848179/6400022 - fax. 070.654179
informazioni@eurodesk.it
http://www.eurodesk.it

A Ferrara l'Agenzia Locale Eurodesk si trova presso:

Agenzia Informagiovani
piazza Municipale 23 - 44121 Ferrara
tel. 0532.419590 - fax 419490
eurodesk@comune.fe.it - r.vitafinzi@comune.fe.it (mail per appuntamento)

Allegati: