» MENU

Dove sei: Homepage > Estero > Notizie Estero > Newsletter Eurodesk: edizione del mese di Ottobre 2020

Estero

Newsletter Eurodesk: edizione del mese di Ottobre 2020

12-10-2020

Scarica il Bollettino di Ottobre 2020

 in questo numero: 


IN EVIDENZA

Dodo > Rivista di politiche per la gioventù.

E’ uscito il numero 2/2020 di dodo > Rivista di politiche per la gioventù!
Se eri già registrato, riceverai direttamente la nostra mail con il link per scaricare il nuovo numero.
Se non sei ancora registrato, iscriviti qui http://www.eurodesk.it/webform-dodo per riceverlo! Buona lettura!

Eurodesk sul canale TELEGRAM

Le opportunità di mobilità educativa transnazionale sul canale Telegram di Eurodesk Italy 
Tutte le opportunità di MOBILITÀ EDUCATIVA TRANSNAZIONALE sul tuo smartphone. Ogni giorno. Tutti i giorni.
La mobilità educativa transnazionale è uno strumento potente e moderno per integrare, arricchire e rafforzare i percorsi nazionali educativo-formativi rivolti ai giovani.
L’Unione europea, attraverso programmi come Erasmus+ e per mezzo di alcune azioni dei fondi strutturali disponibili a livello regionale, promuove e co-finanzia attività, iniziative e progetti di mobilità educativa transnazionale rivolti ai giovani.
Molti enti ed organizzazioni no-profit locali e nazionali sviluppano proposte nell’ambito della mobilità educativa transnazionale: spesso però i giovani destinatari non ne vengono a conoscenza, sia per un difetto di comunicazione, sia per mancata tempestività della relativa informazione.
Ecco perché Eurodesk Italy lancia una nuova iniziativa di informazione rivolta a tutti i giovani interessati a conoscere, scoprire ed utilizzare le opportunità di mobilità educativa transnazionale loro offerte. Si tratta di un servizio giornaliero di notizie veicolato tramite un canale Telegram dedicato, denominato Eurodesk_Italy_Daily_News.
Ogni giorno, tutti i giorni feriali, sarà pubblicata una informazione relativa alle opportunità di mobilità educativa transnazionale rivolte ai giovani nei settori dell’apprendimento, dei tirocini e della cittadinanza attiva.
Per utilizzare questo servizio basta essere in possesso di uno smartphone e connettersi al link che segue: https://telegram.me/Eurodesk_Italy_Daily_News

Notizie

Time To Move 2020: campagna  della rete Eurodesk!
E’ partita il 1° ottobre la campagna Time To Move, l’iniziativa che mira a dare visibilità alla rete Eurodesk e alle sue attività di informazione sulle opportunità di mobilità educativa trasnazionale dedicate ai giovani!
Dal 1° al 31 Ottobre si realizzeranno iniziative a livello locale e nazionale, finalizzate ad informare/orientare i giovani sulle opportunità che l'Unione Europea promuove negli ambiti della mobilità per l'apprendimento transnazionale e della cittadinanza attiva.
Quest’anno la pandemia COVID-19 ha costretto a prediligere la realizzazione di eventi online. Time to Move sarà quindi una raccolta di eventi misti, online e in presenza, in tutta Europa durante il mese di ottobre. Le attività sono organizzate dagli operatori della rete Eurodesk che forniranno una guida personalizzata sulle opportunità internazionali.
All'interno della campagna, anche quest’anno Eurodesk ha invitato tutti i giovani europei tra i 13 e i 30 anni a partecipare al concorso “Time to Move T-Shirt Design Competition”. Il concorso è stato lanciato per incoraggiare i giovani europei, a raccontare il significato che ha per loro viaggiare, disegnando una T-shirt legata in qualche modo alla loro esperienza in giro per l’Europa. La scadenza per la partecipazione è il 31 ottobre 2020 (12:00 CET).
Per saperne di più: https://www.eurodesk.it/campagna-time-move-2020

Spazio europeo dell'istruzione: ripensare l'istruzione e la formazione per l'era digitale
La Commissione ha adottato il 30 settembre due iniziative che rafforzeranno il ruolo dell'istruzione e della formazione nella ripresa dell'UE dalla crisi del coronavirus e contribuiranno a conseguire l'obiettivo di un'Europa verde e digitale. Delineando un progetto per uno spazio europeo dell'istruzione da realizzare entro il 2025, la Commissione propone nuove iniziative, più investimenti e una maggiore cooperazione tra gli Stati membri per consentire a tutti gli europei, indipendentemente dall'età, di beneficiare della ricca offerta didattica e formativa dell'UE. La Commissione ha anche adottato un nuovo piano d'azione per l'istruzione digitale, che tiene conto degli insegnamenti tratti dalla crisi del coronavirus ed elabora una strategia per un ecosistema altamente efficiente di istruzione digitale con un potenziamento delle competenze digitali per compiere la trasformazione digitale.
La comunicazione sullo spazio europeo dell'istruzione illustra il modo in cui la cooperazione può arricchire ulteriormente la qualità, l'inclusività e le dimensioni verde e digitale dei sistemi di istruzione degli Stati membri. Spiega inoltre come, grazie alla collaborazione tra gli Stati membri, si potrà dare vita a uno spazio europeo dell'istruzione in cui studenti e insegnanti saranno liberi di studiare e lavorare in tutto il continente e in cui gli istituti potranno associarsi liberamente entro e oltre i confini europei.
Lo spazio europeo dell'istruzione si articola in sei dimensioni: qualità, inclusione e parità di genere, transizioni verde e digitale, insegnanti, istruzione superiore e un'Europa più forte nel mondo. Le iniziative saranno improntate tra l'altro alla ricerca di soluzioni per migliorare la qualità, soprattutto per quanto riguarda le competenze digitali e di base, per rendere la scuola più inclusiva e attenta alle tematiche di genere e per incrementare il successo scolastico. Contribuiranno a rafforzare la comprensione dei cambiamenti climatici e della sostenibilità, a promuovere infrastrutture per l'istruzione più ecologiche, a sostenere la professione di insegnante, a sviluppare ulteriormente le università europee e a potenziare la connettività negli istituti di istruzione e formazione.
La comunicazione definisce i mezzi e le tappe per la realizzazione dello spazio europeo dell'istruzione entro il 2025, con il sostegno del piano europeo di ripresa (NextGenerationEU) e del programma Erasmus+. Propone inoltre un quadro per la cooperazione con gli Stati membri e per la partecipazione dei portatori di interesse del settore dell'istruzione, compresa una struttura di rendicontazione e analisi, con obiettivi concordati in materia di istruzione al fine di promuovere e monitorare le riforme. Gli sforzi volti all'istituzione dello spazio europeo dell'istruzione opereranno in sinergia con l'agenda europea per le competenze, la rinnovata politica in materia di istruzione e formazione professionale e lo Spazio europeo della ricerca.
Il piano d'azione per l'istruzione digitale (2021-2027) propone una serie di iniziative per un'istruzione digitale di alta qualità, inclusiva e accessibile in Europa. Esprime inoltre un invito a stabilire una più stretta collaborazione tra gli Stati membri a livello europeo, come pure con i portatori di interessi e tra di essi, affinché i sistemi di istruzione e formazione siano realmente pronti per l'era digitale. La crisi del coronavirus ha posto l'apprendimento a distanza al centro delle pratiche didattiche. Ciò ha messo in luce l'urgente necessità di potenziare l'istruzione digitale quale obiettivo strategico per un insegnamento e un apprendimento di alta qualità nell'era digitale.
Il piano d'azione prevede due priorità strategiche a lungo termine: i) promuovere lo sviluppo di un ecosistema altamente efficiente di istruzione digitale e ii) potenziare le competenze digitali per la trasformazione digitale. Per rafforzare la cooperazione e gli scambi in materia di istruzione digitale a livello dell'UE, la Commissione creerà un polo europeo per l'istruzione digitale, che promuoverà la collaborazione e le sinergie tra i settori strategici pertinenti all'istruzione digitale, istituirà una rete di servizi di consulenza nazionali e rafforzerà il dialogo tra i portatori di interesse del settore pubblico e privato.
Entrambe le iniziative confluiranno inoltre nel terzo vertice europeo sull'istruzione organizzato dalla Commissione, che si terrà online il 10 dicembre e nel corso del quale i ministri e i principali portatori di interesse riuniti discuteranno delle modalità per rendere l'istruzione e la formazione pronte per l'era digitale.
https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_20_1743


Discorso sullo stato dell'Unione della Presidente von der Leyen
Nel discorso sullo stato dell'Unione del 16 settembre 2020 Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, ha presentato la sua visione di un'Europa che emerge più forte dalla pandemia e indica la strada verso una nuova vitalità.
Con NextGenerationEU l'Europa ha l'opportunità unica di realizzare un cambiamento fondato sulla progettualità. Dispone di una visione, di un programma, degli investimenti. 
Per consentire all'Europa di diventare verde, digitale e più resiliente, la Commissione europea si concentrerà sui seguenti aspetti:
proteggere le vite umane e i mezzi di sussistenza in Europa, la salute dei nostri cittadini e la stabilità della nostra economia rafforzare gli elementi costitutivi del Green Deal europeo e innalzare le nostre ambizioni guidare la trasformazione digitale, specie per quanto riguarda i dati, la tecnologia e le infrastrutture sfruttare al meglio il mercato unico
continuare a mobilitare la risposta globale nell'attesa di un vaccino anti COVID-19 accessibile, a prezzi contenuti e sicuro rispondere in modo più assertivo agli eventi mondiali e approfondire le nostre relazioni con i con i paesi più vicini e i partner nel resto del mondo adottare un nuovo approccio al fenomeno migratorio, mantenendo alta la vigilanza sullo Stato di diritto e costruendo un'unione in cui il razzismo e le discriminazioni non hanno spazio.
https://bit.ly/2E9BZEX

Attivazione dello strumento SURE da €100 miliardi
La Commissione plaude all'attivazione dello strumento SURE, che fornirà fino a €100 miliardi di sostegno finanziario per contribuire a proteggere i posti di lavoro e i lavoratori colpiti dalla pandemia di coronavirus. L’attivazione fa seguito al completamento delle procedure nazionali di approvazione e alla firma da parte di tutti gli Stati membri degli accordi di garanzia con la Commissione per un valore totale di €25 miliardi. L'impegno volontario a fornire garanzie è un'importante espressione di solidarietà di fronte a una crisi senza precedenti. Le garanzie sono necessarie per aumentare il volume dei prestiti che possono essere erogati agli Stati membri salvaguardando nel contempo l’ottimo rating di credito e la posizione forte dell'Unione sui mercati internazionali dei capitali.
La Commissione ha già presentato al Consiglio proposte di decisioni relative alla concessione di un sostegno finanziario di 87,3 miliardi a 16 Stati membri nel quadro dello strumento SURE. Una volta che il Consiglio avrà adottato le proposte, il sostegno finanziario sarà fornito sotto forma di prestiti concessi dall'UE agli Stati membri a condizioni favorevoli. I prestiti aiuteranno gli Stati membri ad affrontare l'improvviso aumento della spesa pubblica per preservare l'occupazione nel contesto della crisi del coronavirus. In particolare, aiuteranno gli Stati membri a coprire i costi direttamente connessi al finanziamento dei regimi nazionali di riduzione dell'orario lavorativo e di altre misure analoghe messe in atto in risposta alla pandemia, soprattutto a sostegno dei lavoratori autonomi. SURE può finanziare anche misure di natura sanitaria, in particolare sul posto di lavoro, attuate per garantire un ritorno sicuro alla normale attività economica.
https://bit.ly/3hVKdyg

Sondaggio sui bisogni dei giovani
Nel contesto del progetto Erasmus+ KA3 "Support for Policy Reform - Civil Society Cooperation in the Field of Youth", YEPP EUROPE ha lanciato un breve sondaggio per i giovani tra i 14 e i 29 anni in tutta Europa per comprendere le loro attuali esigenze e opinioni, soprattutto alla luce della pandemia di Covid-19.
I risultati saranno pubblicati nella newsletter e sui social media di YEPP e verranno utilizzati per progettare programmi locali e internazionali di sviluppo delle capacità per i giovani.
Il sondaggio rimarrà aperto fino al 15 ottobre e mira a raggiungere 1000 giovani.
https://kwiksurveys.com/s/DEKVuEwG#/0

Documentazione

Rapporti Eurydice sui calendari scolastici e accademici 2020/2021
La rete Eurydice ha pubblicato i calendari scolastici e accademici 2020/2021.
The Organisation of School Time in Europe. Primary and General Secondary Education 2019/2020
Il rapporto contiene dati nazionali sulla durata, e sulle date di inizio e di fine dell’anno scolastico, sui tempi delle vacanze scolastiche e sul numero dei giorni di scuola. Questi temi chiave e molti altri sono illustrati da figure presentate in chiave comparativa. Le informazioni sono disponibili per 38 paesi che coprono sia l’istruzione primaria che l’istruzione secondaria generale e che partecipano al programma dell’UE Erasmus+ (27 Stati Membri, Regno Unito, Albania, Bosnia-Erzegovina, Svizzera, Islanda, Liechtenstein, Montenegro, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia e Turchia).
The Organisation of the Academic Year in Europe – 2020/21
La pubblicazione, basata su dati nazionali, offre informazioni dettagliate sull’inizio e la fine dell’anno accademico, sui periodi didattici, le vacanze e le sessioni di esame. Vengono sottolineate, inoltre, le differenze tra i programmi di studio di tipo universitario e quelli degli istituti di istruzione non universitari. Le informazioni sono disponibili per 37 paesi.
http://www.erasmusplus.it/eurydice-calendario-scolastico-accademico/

Documento tecnico "Youth Guarantee Quality Standards"
Troppo spesso le offerte del programma Garanzia Giovani - iniziativa europea nata dalla necessità di fronteggiare le difficoltà di inserimento lavorativo e la disoccupazione giovanile - si limitano a posizioni a bassa retribuzione e temporanee. Per molti giovani che si trovano bloccati in cicli di lavoro temporaneo precario come i tirocini non retribuiti, queste offerte non sono in grado di fornire la sicurezza e il sostegno necessari per un lavoro di qualità. La mancanza di offerte di qualità è stata una lacuna cruciale nell'attuazione della Garanzia Giovani a livello degli Stati membri. Senza standard di qualità a livello UE che definiscono criteri minimi per le offerte nell'ambito della Garanzia Giovani, troppo è lasciato alla discrezione degli Stati membri e dei datori di lavoro.
Per questo motivo, sulla base di documenti già esistenti e dei risultati di una consultazione con numerose ONG europee che operano direttamente con i giovani, il Forum europeo della gioventù in collaborazione con diverse organizzazioni della società civile europea, ha sviluppato un documento tecnico dal titolo "Youth Guarantee Quality Standards".
Nel documento vengono specificati i requisiti minimi che le proposte offerte ai giovani devono possedere affinché possano produrre risultati positivi a lungo termine, nonché suggerimenti su come sostenere i gruppi più vulnerabili.
https://bit.ly/2RVGEgL

Education at a Glance 2020: pubblicazione dell'OCSE
La pubblicazione dell'OCSE fornisce dati sulla struttura, le finanze e le prestazioni dei sistemi educativi dei paesi OCSE e di alcune economie partner. Fornisce più di 100 grafici e tabelle, nonché link al database sull'istruzione; informazioni chiave sui risultati delle istituzioni educative; l'impatto dell'apprendimento nei vari paesi; l'accesso, la partecipazione e la progressione nell'istruzione; le risorse finanziarie investite nell'istruzione; gli insegnanti, l'ambiente di apprendimento e l'organizzazione delle scuole.
L'edizione 2020 si è occupata in particolare dell'istruzione e la formazione professionale, studiando la partecipazione all'istruzione e alla formazione professionale a vari livelli di istruzione, il mercato del lavoro e i risultati sociali dei diplomati e dei laureati, nonché le risorse umane e finanziarie investite negli istituti professionali. Due nuovi indicatori su come i sistemi di istruzione e formazione professionale differiscono nel mondo e sul tasso di completamento del ciclo secondario superiore completano questo tema. Un capitolo specifico è dedicato all'Obiettivo 4 dello Sviluppo Sostenibile e indaga la qualità e la partecipazione all'istruzione secondaria.
https://bit.ly/34gv6e2

Report “Erasmus+ in breve” 
Sono online i Report “Erasmus+ in breve” dedicati alla mobilità per l’apprendimento del settore istruzione scolastica e educazione degli adulti, Call 2020, a cura dell’Unità STUDI E ANALISI dell’Agenzia Erasmus+ Indire.
All’interno si trovano dati e grafici, corredati da commenti, che mostrano i risultati delle selezioni dell’ultima scadenza. I Report forniscono sia un quadro complessivo del volume della partecipazione all’azione dal 2014 ad oggi, sia un focus specifico sul 2020: dal confronto con gli altri Paesi aderenti a Erasmus+, al dettaglio nazionale con la distribuzione regionale, le mobilità previste per lo staff, la tipologia di istituzioni coinvolte e le tematiche dei progetti.
https://bit.ly/35UJmeQ
Risorse, idee e strumenti dalla community eTwinning
eTwinning, la community delle scuole in Europa, è una piattaforma per lo staff (insegnanti, dirigenti scolastici, bibliotecari, ecc.) delle scuole dei paesi europei per comunicare, collaborare, sviluppare progetti e condividere idee. In vista dell’avvio del nuovo anno scolastico, l’Unità nazionale eTwinning Indire mette a disposizione su etwinning.it le risorse sulla didattica a distanza prodotte dai docenti della community eTwinning durante i mesi di lockdown, oltre alla registrazione di una serie di webinar che hanno visto coinvolti esperti della didattica di livello nazionale e internazionale. L’obiettivo è fornire idee, strumenti e consigli ai docenti per affrontare al meglio il nuovo anno scolastico, documentando e rendendo disponibili le buone pratiche realizzate con eTwinning.
L’iniziativa viene incontro alla grande richiesta di informazioni e strumenti di supporto arrivata a eTwinning dopo la chiusura delle scuole.
Questi i contenuti messi a disposizione dei docenti: E-Book (30 schede di attività didattiche a distanza già sperimentate durante il lockdown della scorsa primavera, pronte ad essere utilizzate con gli alunni e suddivise per livello scolastico); Webinar con esperti DaD; Esperienze di progetto (40 schede di progetti didattici); Gallery Instagram.
https://bit.ly/3hxIlvk

Finanziamenti

Contribuisci a raccontare Erasmus+ insieme all’Agenzia Nazionale per i Giovani!
Nei prossimi 15-16-17 ottobre si celebreranno gli Erasmus Days: un’iniziativa giunta alla sua quarta edizione con l’obiettivo di raccontare le storie di quei giovani che hanno partecipato al Programma Erasmus+ per valorizzarle e per stimolare un numero sempre più ampio di giovani a partecipare a questa arricchente esperienza.
Mai come quest’anno sarà importante esserci e far sentire la propria voce.
Anche l’Agenzia Nazionale per i Giovani parteciperà agli Erasmus days e intende elaborare un video-racconto del settennio che si sta per chiudere, da realizzarsi entro la fine del 2020. Per fare questo, chiede il contributo dei giovani!
Cosa fare?
Si chiede di inviare entro il 17 ottobre 2020:
-un video-selfie in cui si racconta, in massimo 2 minuti, la propria esperienza Erasmus;
-del materiale video realizzato nel corso del proprio progetto (massimo 1 minuto) che si ritiene utile per sensibilizzare altri giovani a vivere questa esperienza.
I contributi vanno inviati alla mail di comunicazione@agenziagiovani.it, specificando nell’oggetto “Video per Erasmus Days”.
Durante gli Erasmus Days si avrà inoltre l’opportunità di raccontare la propria esperienza in una storia Instagram e lasciare un messaggio ad un coetaneo sul “perché partecipare” (massimo 30”, ossia max. due storie). La storia verrà poi ripostata dall’Agenzia!
Per ulteriori informazioni, scrivere a comunicazione@agenziagiovani.it.
https://agenziagiovani.it/senza-categoria/erasmusdays-il-volto-della-generazione-erasmus/

Tirocini presso Euradio
Due volte all'anno, Euradio, una stazione radio europea con sede a Nantes dal 2007 e Lille dal 2018, accoglie "squadre europee" di tirocinanti da settembre a febbraio e da febbraio a giugno per imparare e collaborare con loro. Guidati da professionisti del settore, gli stagisti partecipano a uno stage di cinque mesi insieme ad altri giovani europei e vengono formati come un team giornalistico all'interno della stazione radio. Acquisiranno esperienza dal processo editoriale alla conoscenza su come utilizzare la radio, parlare al microfono, condurre un'intervista, modificare una registrazione audio e molto altro ancora.
Requisiti:
- essere studenti di giornalismo, media e comunicazione, scienze politiche o studi europei;
- essere interessati alle questioni europee e ad ottenere un'esperienza formativa nel mondo dei nuovi media europei;
possedere una "convention de stage" (accordo di apprendimento per i tirocini);
- avere un buon livello di francese.
Come presentare la candidatura

- inviare un CV, una lettera di accompagnamento e una registrazione audio dell'articolo fornito in francese a recrutement@euradio.fr.
- la redazione organizzerà un'intervista telefonica con alcuni candidati.
Come funziona
- gli stagisti ricevono un'indennità mensile di circa 500 € insieme ad altri aiuti finanziari come la borsa Erasmus +;
- lavorano 35 ore lavorative settimanali;
- lavorano in gruppo con altri studenti europei insieme a un giornalista professionista;
- devono produrre e presentare il programma radiofonico giornaliero Nantes Europe Express;
- devono partecipare alla preparazione degli spettacoli giornalieri per La Matinale d'Euradio.
Date dei tirocini:
-1° semestre: dal 24 agosto 2020 al 29 gennaio 2021
-2° semestre: dal 1° febbraio 2021 al 2 luglio 2021
Si accettano candidature su base continua.
http://euradio.fr/internship-%E2%80%A2-join-our-european-team-of-journalism

Bando di gara "Green Deal europeo": nuovo impulso alla transizione verde e digitale
La Commissione europea ha deciso di indire un bando di gara da 1 miliardo di € per progetti di ricerca e innovazione che affrontino la crisi climatica e contribuiscano a proteggere gli ecosistemi e la biodiversità peculiari in Europa. Il bando "Green Deal europeo" finanziato da Orizzonte 2020 darà impulso alla ripresa europea dalla crisi del coronavirus trasformando le sfide sul fronte ambientale in opportunità di innovazione.
Il bando "Green Deal europeo" presenta notevoli differenze rispetto ai suoi predecessori nell'ambito di Orizzonte 2020. Data l'urgenza delle sfide a cui risponde, punta a risultati chiari e tangibili nel breve e nel medio periodo, perseguendo però una visione di cambiamento a lungo termine: meno azioni ma più mirate, grandi e visibili, con particolare attenzione alla pronta scalabilità, diffusione e penetrazione.
 I progetti finanziati con questo bando dovrebbero apportare benefici tangibili in dieci settori:
-otto settori tematici che rispecchiano i principali filoni d'intervento del Green Deal europeo:
1. accrescere l'ambizione in materia di clima – sfide transettoriali;
2. energia pulita, economica e sicura;
3. industria per un'economia circolare e pulita;
4. edifici efficienti sotto il profilo energetico e delle risorse;
5. mobilità sostenibile e intelligente;
6. strategia "Dal produttore al consumatore";
7. biodiversità ed ecosistemi;
8. ambiente privo di sostanze tossiche e a inquinamento zero;
-due settori orizzontali – rafforzamento delle conoscenze e responsabilizzazione dei cittadini – che offrono una prospettiva più a lungo termine per realizzare le trasformazioni delineate nel Green Deal.
Questo investimento di 1 miliardo di € continuerà a sviluppare i sistemi e le infrastrutture europee delle conoscenze.
Il termine per la presentazione delle offerte è il 26 gennaio 2021. L'avvio dei progetti selezionati è previsto nell'autunno 2021.
https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_20_1669

Chromatic Awards 2020: concorso di fotografia
Chromatic Photo Awards 2020 è un concorso di fotografia rivolto ai professionisti e amatori che desiderano mostrare al mondo il proprio potenziale artistico dello scatto a colori.
L’obiettivo è proporre scatti attraverso la fotografia a colori, avendo l’opportunità di produrre foto appartenenti a 20 categorie differenti e di mostrarle a professionisti di fama mondiale che compongono la giuria.
Premi: professionisti: 2000 dollari; amatori: 1000 dollari.
Inoltre, saranno assegnati 3 premi principali per ognuna delle 20 categorie. I vincitori delle categorie e le menzioni d’onore riceveranno badge scaricabili e certificati di successo e le loro foto saranno anche pubblicate nel Chromatic Awards Annual Book.
Scadenza: 25 ottobre 2020.
https://chromaticawards.com/

Premio letterario Milano International
L’associazione Culturale “PEGASUS CATTOLICA” con i Patrocini Istituzionali, e dell'Associazione Logos Cultura, organizza la 4a edizione del Premio letterario Milano International.  Il concorso, a tema libero, nasce con l’intento di abbinare la tradizione letteraria italiana ed europea al dinamismo contemporaneo nel contesto innovativo milanese.
Sono previste cinque sezioni:
Sezione Opere edite di Narrativa, di Poesia o di Saggistica in lingua Italiana in vernacolo o Straniera.
Sezione Opere inedite di poesia in lingua Italiana, in Vernacolo o Straniera.
Sezione Opere inedite di narrativa in lingua Italiana, in Vernacolo o Straniera.
Sezione Silloge poetica inedita in lingua Italiana o in Vernacolo.
Sezione Romanzo inedito o raccolta di racconti in lingua Italiana o in vernacolo.
Per opere in lingua diversa dall’italiano, dall’inglese, dallo spagnolo o dal francese occorre inviare apposita traduzione.
L’iscrizione al concorso è aperta a tutti i cittadini Europei ed Extraeuropei. L’adesione da parte dei minori deve essere controfirmata da chi ne esercita la potestà.
Per partecipare è richiesto un contributo di € 30,00 per ogni categoria.
É possibile partecipare alla sezione opere edite con più opere, (in questo caso la quota è multipla) per le sezioni poesia e racconti brevi, con max tre elaborati, alla sezione silloge, romanzi e raccolta di racconti con più elaborati (in questo caso la quota è multipla). Ogni concorrente può liberamente partecipare a più sezioni.
La premiazione avverrà il 6 marzo 2021.
Scadenza: 15 ottobre 2020.
https://www.premioletterariomilanointernational.it/il-bando-2020.html

Concorso video sperimentale REC: la tua voce contro la violenza
Il Centro Studi e Iniziative Europeo (CESIE), partner attivo del progetto europeo Reflect Experiment Capture (REC), ha lanciato il Concorso di Video Sperimentale REC, ideato per giovani ricchi di creatività ed iniziativa che vogliono mettere la propria voce e la propria arte a servizio della comunità per contribuire alla diffusione di una cultura di non violenza attraverso la produzione di un video sperimentale di propria creazione.
Il video, della lunghezza di 1-6 minuti, dovrà trattare uno fra i seguenti temi: la violenza fisica, il bullismo, il cyberbullismo, la violenza di genere o l’indifferenza e l’isolamento. Il video non può presentare la violenza in modo esplicito ma deve stimolare la riflessione. Tutti i video verranno pubblicati sul sito del progetto REC.
 Il concorso è aperto a livello mondiale a tutti i giovani e la partecipazione è gratuita. Il video che tratterà meglio i temi di sensibilizzazione e comprensione della violenza sarà indicato come vincitore e verrà diffuso tramite i partner anche in Spagna, Germania, Kenya ed Indonesia.
REC è co-finanziato dal programma Erasmus+ Key Action 2 – Capacity Building in the field of youth.
Scadenza: 10 novembre 2020.
https://cesie.org/opportunita/rec-concorso-video-sperimentale

Eventi

EURES Job Days
Stai pensando di trasferirti in un altro paese UE? Il Portale EURES per la Mobilità nell’Impiego organizza giornate informative in tutta Europa.
https://www.europeanjobdays.eu/en

Dialoghi dei cittadini
I Dialoghi dei cittadini sono dibattiti pubblici con i commissari europei e altri responsabili delle decisioni dell'UE, come i membri del Parlamento europeo, i politici nazionali, regionali e locali. Gli eventi assumono la forma di una sessione di domande e risposte. È un'opportunità per i cittadini di porre domande ai politici dell'UE e far sentire la propria voce.
https://ec.europa.eu/info/events/citizens-dialogues_it

24-31 ottobre: Settimana globale dell'alfabetizzazione mediatica e dell'informazione
La Settimana globale dell'alfabetizzazione mediatica e dell'informazione (MIL), commemorata ogni anno, è un'importante occasione per gli stakeholder di rivedere e celebrare i progressi compiuti verso la "MIL for All".
L'ottava edizione della Settimana si terrà dal 24 al 31 ottobre 2020, con il tema "Resisting Disinfodemic: Media and Information Literacy for everyone and, by everyone". In tutto il mondo si organizzeranno eventi locali online e offline legati a questo tema, che mette in evidenza come possiamo guardare alla disinformazione e alle divisioni, riconoscendo il nostro comune interesse a migliorare le competenze di tutti per affrontare le opportunità e i rischi nel panorama odierno della comunicazione, della tecnologia e dell'informazione.
https://en.unesco.org/commemorations/globalmilweek

22 ottobre: webinar “Giovani per una transizione giusta”
Il Fondo per una transizione giusta (Just Transition Fund, JTF) è uno strumento chiave per garantire che la transizione verso un'economia neutrale dal punto di vista climatico avvenga in modo equo. Youth for a Just Transition è un progetto sponsorizzato dalla DG REGIO all'interno della Commissione europea, con l’obiettivo di ispirare e incoraggiare gli Stati membri a garantire la partecipazione dei giovani all'attuazione dei Piani per una Transizione Giusta. In particolare, il risultato finale del progetto assumerà la forma di un kit di strumenti per la partecipazione significativa dei giovani a queste attività.
Nell’ambito del progetto, il 22 ottobre dalle h. 14.30 alle h.16.30, si svolgerà un workshop partecipativo online per offrire l'opportunità di discutere e contribuire agli elementi principali del "Toolkit per una partecipazione significativa dei giovani al Fondo per una transizione giusta". Il team del progetto presenterà i principali risultati ottenuti finora e poi inviterà i partecipanti a condividere i loro punti di vista e a dare forma ai principali elementi di progettazione del toolkit per renderlo il più utile possibile sia dal punto di vista dei giovani che da quello dei responsabili politici.
Il workshop è dedicato in particolare ai giovani che desiderano partecipare alla preparazione e all'attuazione dei Piani per una Transizione Giusta e a coloro che vivono nelle regioni target del JTF. Inoltre, è dedicata ai decisori politici attualmente coinvolti nella programmazione del JTF.
https://bit.ly/3cMAR6X

9-22 novembre: Time4Child!
Dal 9 al 22 novembre 2020 si terrà, attraverso un'innovativa e avanzata piattaforma, l'evento digitale “Time4Child” (T4C), promosso dall'omonima cooperativa sociale a cui partecipano tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado e i genitori degli alunni.
Laboratori videoludici, stand, panel di approfondimento e seminari riguarderanno i quattro temi dell'iniziativa - cibo, mente, salute e sostenibilità - che verranno anticipati online per poi essere sviluppati nella manifestazione del 2021, per dare risposte ai quesiti di giovani e genitori, e trasformare in bagaglio formativo la complessità del presente e del futuro. Uno dei temi affrontati sarà la centralità e l'importanza dell'insegnamento; rappresentanti di istituzioni, ricerca, finanza, formazione, scienza, cultura e della scuola analizzeranno i nuovi interrogativi che il sistema scolastico deve affrontare oggi, dal suo ruolo educativo all'integrazione delle conoscenze classiche con le nuove tecnologie.
Il progetto è patrocinato, tra gli altri, dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, Cnr, Crea, Commissione nazionale italiana per l'Unesco e Fondazione Bruno Kessler.
https://www.time4child.com 

L'UE lancia il mese europeo della cibersicurezza
Il mese di ottobre segna l’ottava edizione del mese europeo della cibersicurezza, che riunisce l'Unione europea, i suoi Stati membri e i cittadini europei per prevenire e contrastare le minacce informatiche.
Incoraggiando gli europei a "pensare prima di cliccare", l'obiettivo principale della campagna di quest'anno, iniziata il 1º ottobre, è garantire che i cittadini siano consapevoli dei rischi online e dispongano degli strumenti necessari per diventare utenti di tecnologie più resilienti e più sicure.
Per l'intero mese in tutta Europa si svolgeranno centinaia di attività, come conferenze, seminari, sessioni di formazione, presentazioni generali, webinar e campagne online, mirate a sensibilizzare i cittadini sulla cibersicurezza ed a fornire informazioni aggiornate sulla sicurezza digitale attraverso la formazione e la condivisione delle migliori pratiche. Le attività sono coordinate dall'Agenzia europea per la cibersicurezza (ENISA) e dalla Commissione con l’appoggio degli Stati membri.
https://www.cybersecuritymonth.eu/

Consultazione NEXTDAYS 2020: Young Consumers for Europe
I giovani europei sono invitati a condividere le loro opinioni e a porre domande sulla politica sostenibile dei consumatori in una consultazione online che sarà alla base dell'evento Future Labs Online del 16-18 ottobre 2020.
Durante i Future Labs i giovani di tutta Europa discuteranno i risultati del sondaggio con vari esperti e formuleranno richieste concrete. I messaggi fondamentali, preparati in un video, saranno presentati ai politici e al pubblico in occasione delle "Giornate dei consumatori".
La partecipazione all'evento Future Labs è aperta ai giovani tra i 18 e i 27 anni con una buona conoscenza della lingua inglese.
https://bit.ly/3ilikj9

Salto-Youth: Calendario di formazione
Il Calendario Europeo di Formazione contiene offerte di formazione da parte di diverse organizzazioni e istituzioni, quali SALTO, le Agenzie Nazionali per il programma Gioventù in Azione, organizzazioni giovanili non governative, i Centri Europei per la Gioventù del Consiglio d’Europa e il Programma di Partenariato sulla Formazione Europea degli Animatori Giovanili. Si rivolgono a giovani, leader giovanili, tutor, formatori ed altri specialisti del settore.
http://bit.ly/1ppG1uS

------------------------------------------------------------

Copyright Eurodesk 2020
E’ consentita la riproduzione previa citazione della fonte.
www.eurodesk.it

Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all'informazione, alla promozione e all'orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall'Unione europea e dal Consiglio d'Europa. Eurodesk opera con il supporto della Commissione europea e dell'Agenzia Nazionale per i Giovani.

Eurodesk national partners are formally established as a permanent support structure of the European Commission's ERASMUS+ Programme to provide high quality information and advice concerning Europe to young people and those who work with them.
www.eurodesk.it

Il Coordinamento Nazionale della Rete ha sede a Cagliari:

Eurodesk Italy
via Inglesias, 45 - 09125 Cagliari
tel. 070.6848179/6400022 - fax. 070.654179
informazioni@eurodesk.it
http://www.eurodesk.it

A Ferrara l'Agenzia Locale Eurodesk si trova presso:

Agenzia Informagiovani
Via Boccanale di Santo Stefano, 14/E  - 44121 Ferrara
tel. 0532.419590 - fax 419490