» MENU

Dove sei: Homepage > Estero > Notizie Estero > Newsletter Eurodesk: edizione del mese di Dicembre 2020

Estero

Newsletter Eurodesk: edizione del mese di Dicembre 2020

10-12-2020

Scarica il Bollettino di Dicembre  2020

 in questo numero: 

IN EVIDENZA

 La pandemia del Covid-19 ha evidenziato i limiti della crescita economica mondiale ed ha fatto precipitare l’intero pianeta in una situazione di crisi.
Le crisi sono indubbiamente portatrici di difficoltà; tuttavia possono essere anche foriere di cambiamenti che, se gestiti con lungimiranza, portano a risultati positivi.
La mobilità per l’apprendimento, il mercato del lavoro con un orizzonte europeo, la possibilità di fare esperienze interculturali sono, e soprattutto saranno, opportunità per creare un futuro all’altezza delle aspettative dei giovani.
Nella prospettiva disegnata dal prossimo settennato europeo, i territori che sapranno prepararsi per tempo a valorizzare i fondi dell’UE per i giovani saranno quelli in grado di offrire loro un futuro più ricco, più inclusivo e con più opportunità.
Eurodesk Italy vuole essere al fianco di quegli enti locali che nelle crisi vedono opportunità.
Maggiori informazioni:
https://www.eurodesk.it/adesione-alla-rete-italiana-eurodesk

Dodo > Rivista di politiche per la gioventù.
E’ uscito il 15° numero di dodo > Rivista di politiche per la gioventù!
Se eri già registrato, riceverai direttamente la nostra mail con il link per scaricare il nuovo numero.
Se non sei ancora registrato, iscriviti qui 
http://www.eurodesk.it/webform-dodo per riceverlo! Buona lettura!

Eurodesk sul canale TELEGRAM
Le opportunità di mobilità educativa transnazionale sul canale Telegram di Eurodesk Italy Tutte le opportunità di MOBILITÀ EDUCATIVA TRANSNAZIONALE sul tuo smartphone.
Ogni giorno. Tutti i giorni.
La mobilità educativa transnazionale è uno strumento potente e moderno per integrare, arricchire e rafforzare i percorsi nazionali educativo-formativi rivolti ai giovani.
L’Unione europea, attraverso programmi come Erasmus+ e per mezzo di alcune azioni dei fondi strutturali disponibili a livello regionale, promuove e co-finanzia attività, iniziative e progetti di mobilità educativa transnazionale rivolti ai giovani.
Molti enti ed organizzazioni no-profit locali e nazionali sviluppano proposte nell’ambito della mobilità educativa transnazionale: spesso però i giovani destinatari non ne vengono a conoscenza, sia per un difetto di comunicazione, sia per mancata tempestività della relativa informazione.
Ecco perché Eurodesk Italy lancia una nuova iniziativa di informazione rivolta a tutti i giovani interessati a conoscere, scoprire ed utilizzare le opportunità di mobilità educativa transnazionale loro offerte. Si tratta di un servizio giornaliero di notizie veicolato tramite un canale Telegram dedicato, denominato Eurodesk_Italy_Daily_News.
Ogni giorno, tutti i giorni feriali, sarà pubblicata una informazione relativa alle opportunità di mobilità educativa transnazionale rivolte ai giovani nei settori dell’apprendimento, dei tirocini e della cittadinanza attiva.
Per utilizzare questo servizio basta essere in possesso di uno smartphone e connettersi al link che segue: https://telegram.me/Eurodesk_Italy_Daily_News

Notizie

Portale europeo per i giovani: online la nuova versione!
La nuova versione del Portale Europeo per i Giovani è finalmente online!
Gestito dalla Commissione europea in collaborazione con la rete europea Eurodesk, il Portale è stato lanciato ufficialmente il 16 novembre dalla Commissaria europea per l’innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, Mariya Gabriel, come sportello unico di informazione su opportunità ed iniziative di cui possono usufruire i giovani a livello europeo e nazionale.
Il Portale è multilingue (28 le lingue in cui è tradotto) e presenta 4 principali tipi di contenuti, raggruppati in sezioni specifiche:
• pagine tematiche sulle politiche dell'UE a favore dei giovani: "Partecipa anche tu!"
• pagine tematiche relative alle opportunità all'estero: "Vai all'estero"
• pagine sulle iniziative e i programmi finanziati dall'UE: "Iniziative dell'UE"
• pagine dedicate alla strategia europea: "Strategia dell'UE per la gioventù"
In particolare, nella sezione "Vai all'estero" è possibile trovare informazioni più dettagliate sulle opportunità legate a studio, volontariato, tirocinio, lavoro, scambi scolastici e giovanili, viaggi, mentre la sezione "Iniziative dell'UE" fornisce un approfondimento su iniziative e programmi finanziati dall'Unione europea, quali Erasmus+, il Corpo europeo di solidarietà, DiscoverEU, gli scambi virtuali Erasmus+ e molti altri ancora.
Sul Portale è possibile inoltre leggere le storie e le testimonianze dei tanti giovani che hanno vissuto esperienze all’estero, seguire le notizie più recenti e visualizzare l'elenco degli eventi in corso.
Per qualsiasi dubbio o suggerimento, si può cliccare sul pulsante "Domande?" e compilare il modulo in una delle lingue utilizzate dal Portale: la rete Eurodesk provvederà a rispondere il prima possibile!
Il Portale non si rivolge esclusivamente ai giovani, ma anche ai numerosi soggetti che operano nel campo della gioventù: organizzazioni giovanili, educatori, responsabili politici, ecc.
https://europa.eu/youth/home_it

Incontro dei Ministri della Gioventù europei: sintesi dei punti principali
Il 1° dicembre il Consiglio europeo ha tenuto una videoregistrazione della sessione pubblica dei Ministri della gioventù europei. In considerazione del fatto che la ricerca ha messo in evidenza che per i giovani si segnala il livello di benessere più basso tra tutte le fasce d'età e che i tassi di disoccupazione giovanile sono aumentati ovunque in Europa, la Commissaria Mariya Gabriel ha delineato le seguenti priorità:
-La Garanzia per i giovani è una priorità importante per affrontare la disoccupazione: il Consiglio ha adottato una risoluzione in merito due settimane fa e incoraggia gli Stati membri ad attuarla.
-Aumentare la capacità e la disponibilità digitale dei giovani è importante: l'alfabetizzazione e l'apprendimento digitale sono in cima all'agenda. Nel 2021 la Commissione pubblicherà delle linee guida sull'apprendimento online e a distanza nell'istruzione primaria e secondaria.
-Il ruolo dell'animazione socioeducativa: la Commissione invita gli Stati membri a rafforzare il ruolo degli animatori socioeducativi, a intensificare la sensibilizzazione dei gruppi vulnerabili e i partenariati con gli animatori socioeducativi e le organizzazioni giovanili.
-La pandemia ha avuto un forte impatto sulla mobilità fisica: ruolo chiave dei programmi Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà. In una certa misura, è stato possibile compensare questa situazione attraverso scambi digitali e attività online. La Commissione incoraggia le istituzioni e le organizzazioni a fornire opportunità online per preservare i risultati dell'apprendimento e ad offrire la possibilità di continuare con un'opportunità fisica in una fase successiva, incoraggiando gli scambi internazionali di giovani appena possibile quando la pandemia si stabilizzerà.
-Erasmus+ e CES saranno strumenti fondamentali per la ripresa del settore giovanile: gli ulteriori 2,2 miliardi di euro di Erasmus+ contribuiranno a rivitalizzare gli scambi giovanili, a garantire una maggiore inclusione e a contribuire a una transizione verde e digitale.
-Ostacoli al volontariato transfrontaliero: la Commissaria riesaminerà la conclusione del Consiglio del 2018 sulla mobilità dei volontari e affronterà le barriere giuridiche, finanziarie e amministrative che oggi ostacolano il volontariato transfrontaliero e la solidarietà.
Prossima Presidenza portoghese
La transizione verde e digitale è l'obiettivo principale della Presidenza portoghese che entrerà in carica il 1° gennaio. In questa prospettiva sono state evidenziate 5 parole chiave generali: Resilienza, Sociale, Verde, Digitale e Globale.
Il Dialogo dell’UE con i giovani manterrà lo stesso tema incentrato sullo Youth Goal #9 “Space and Participation for all” e la prossima Conferenza si svolgerà nel marzo 2021.
https://video.consilium.europa.eu/home/en

Un'Unione dell'uguaglianza: prima strategia dell'UE per l'uguaglianza delle persone LGBTIQ
In linea con l'annuncio della presidente von der Leyen nel suo discorso sullo stato dell'Unione 2020, la Commissione europea ha presentato la prima strategia dell'UE per l'uguaglianza delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, non binarie, intersessuali e queer (LGBTIQ).
Negli ultimi anni nell'UE sono stati compiuti progressi verso l'uguaglianza delle persone LGBTIQ; tuttavia la discriminazione nei confronti delle persone LGBTIQ persiste e il 43% dichiara di sentirsi discriminato. La crisi della COVID-19 ha aggravato ulteriormente la situazione. La strategia presentata oggi affronta le diseguaglianze e le sfide che interessano le persone LGBTIQ e definisce una serie di azioni mirate per i prossimi 5 anni, che includono misure giuridiche e finanziarie. La strategia propone, tra l'altro, di estendere l'elenco dei reati dell'UE ai crimini d'odio, compreso l'incitamento all'odio omofobico, e di presentare una normativa sul riconoscimento reciproco della genitorialità in situazioni transfrontaliere. Garantisce inoltre che le preoccupazioni delle persone LGBTIQ siano adeguatamente rispecchiate nella definizione delle politiche dell'UE, in modo che le persone LGBTIQ, in tutta la loro diversità, si sentano sicure e abbiano pari opportunità di prosperare e di partecipare appieno alla società.
La strategia definisce una serie di azioni mirate, suddivise in quattro pilastri principali e incentrate sui seguenti aspetti: combattere la discriminazione; garantire la sicurezza; creare società inclusive; e guidare la lotta a favore dell'uguaglianza delle persone LGBTIQ nel mondo.
Gli Stati membri sono dunque incoraggiati a basarsi sulle migliori pratiche esistenti e a sviluppare i propri piani d'azione a favore dell'uguaglianza delle persone LGBTIQ. L'obiettivo sarà quello di proteggere meglio le persone LGBTIQ dalla discriminazione, di integrare le azioni intraprese nell'ambito di questa strategia con misure volte a promuovere l'uguaglianza delle persone LGBTIQ nei settori di competenza degli Stati membri.
La Commissione europea monitorerà regolarmente l'attuazione delle azioni delineate nella strategia e presenterà una revisione intermedia nel 2023.
https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_20_2068

Lo Spazio europeo dell'istruzione superiore nel 2020 - Relazione sull'attuazione del processo di Bologna
La nuova edizione del Rapporto sull'attuazione del Processo di Bologna mostra tutti i progressi compiuti nel corso di due decenni in materia di mobilità, garanzia della qualità e riconoscimento. Sono stati raggiunti risultati senza precedenti nello sviluppo di strutture di laurea convergenti nello spazio europeo dell'istruzione superiore (EHEA) e i paesi hanno continuato ad aderirvi nel corso di questi ultimi vent'anni. Oggi, il numero totale degli studenti ha superato i 38 milioni. La relazione sottolinea anche il lavoro ancora da fare in alcuni settori, come la dimensione sociale e l'inclusione dei gruppi sottorappresentati, poiché l'idea che l'istruzione superiore debba riflettere la diversità delle popolazioni è lungi dall'essere raggiunta.
https://bit.ly/37PzNgL

GAP III: promuovere la parità di genere e l'emancipazione femminile nell’UE
La Commissione europea e l'Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza hanno presentato piani ambiziosi per promuovere la parità di genere e l'emancipazione femminile in tutte le azioni esterne dell'Unione europea.
Sebbene alcuni progressi significativi, benché disomogenei, siano stati conseguiti per quanto riguarda la promozione dei diritti delle donne e delle ragazze, nel mondo nessun paese è sulla buona strada per raggiungere l'uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze entro il 2030.
Inoltre, le conseguenze sanitarie e socioeconomiche della crisi COVID-19 stanno colpendo in maniera sproporzionata le donne e le ragazze. Per esempio, dato che sono in prevalenza le donne a essere occupate nel lavoro informale e in settori vulnerabili, la perdita di posti di lavoro è nel loro caso di 1,8 superiore a quella degli uomini. Tra le donne il tasso di povertà potrebbe aumentare del 9,1%.
Per far fronte a questa problematica il nuovo piano d'azione dell'UE sulla parità di genere e l'emancipazione femminile nell'azione esterna per il periodo 2021-2025 (GAP III) mira ad accelerare i progressi nell'emancipazione delle donne e delle ragazze e a salvaguardare i risultati conseguiti nell'ambito della parità di genere durante i 25 anni successivi all'adozione della dichiarazione di Pechino e della relativa piattaforma d'azione.
Il piano d'azione rende la promozione della parità di genere una priorità di tutte le politiche e le azioni esterne; delinea una tabella di marcia per la collaborazione con i portatori di interessi a livello nazionale, regionale e multilaterale; intensifica l'azione in settori tematici strategici; invita le istituzioni a dare il buon esempio e garantisce la trasparenza dei risultati. Il piano d'azione sulla parità di genere nell'azione esterna riflette gli obiettivi della strategia dell'UE per la parità di genere, la prima strategia della Commissione nel settore della parità che onora gli impegni assunti dalla Presidente von der Leyen nei suoi orientamenti politici.
https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_20_2184 

 Documentazione

Piattaforma Knowledge Hub: Covid-19 e giovani
Lanciata dal Partenariato per la gioventù UE-Consiglio d'Europa, la piattaforma Knowledge Hub riunisce i risultati, le analisi e l’impatto che il Covid-19 ha avuto sui giovani.
Mette in evidenza la ricerca e la conoscenza ed esamina i due lati dell'impatto della pandemia: le sfide che attendono il settore giovanile e le iniziative positive realizzate.
La piattaforma è uno strumento in evoluzione, al quale è possibile partecipare direttamente inviando i propri contributi o contattando il Partenariato.
https://bit.ly/3qmmKvl

#LaScuolaPerMe: campagna social
Il Ministero dell’Istruzione ha deciso di rendere omaggio alla scuola e al ruolo che riveste nella vita di ciascuna e ciascuno con la campagna social #LaScuolaPerMe che raccoglierà le voci di studentesse, studenti, docenti, dirigenti, personale scolastico, famiglie, cittadini. Un racconto collettivo dedicato alla più importante Istituzione del Paese.
Tutti potranno partecipare: basterà postare un video, una foto, utilizzando l’hashtag #LaScuolaPerMe e rispondere alla domanda “Cosa è per te la scuola?”, condividendo un pensiero, ma anche semplicemente un ricordo o un’emozione legati al periodo scolastico. Il Ministero raccoglierà e rilancerà sui propri canali i video e i messaggi che saranno diffusi sui social.
“#LaScuolaPerMe è…”, i primi a raccontarlo sono Elena, Anna, Benedetta, Marco, Alex, Asia, Enrico, Nathalie, Beatrice, Rachele e Giorgia, studentesse, studenti, docenti, genitori che hanno collaborato alla realizzazione del video di lancio della campagna del Ministero.
https://bit.ly/36pwRb3

Documento sulla partecipazione e la rappresentanza di qualità dei giovani nelle istituzioni
La partecipazione e la rappresentanza dei giovani sono da anni al centro del lavoro del Forum europeo della gioventù. In questo contesto, il Forum ha sviluppato una serie di documenti politici specificamente legati alla partecipazione dei giovani.
Il documento Policy Paper on Quality Youth Participation and Representation in Institutions ha l’obiettivo di promuovere un quadro politico per sostenere una partecipazione di qualità dei giovani e meccanismi più efficaci per la loro rappresentanza nelle istituzioni. Costruito su un approccio basato sui diritti e sullo sviluppo sostenibile come principi generali, il documento fornisce i principi guida per le istituzioni e per i decisori politici su come coinvolgere i giovani nei processi decisionali, facendo di questo impegno un impegno di qualità. La partecipazione e i meccanismi di rappresentanza di qualità dei giovani creano l'opportunità di un partenariato tra i responsabili politici, i giovani e le organizzazioni giovanili per plasmare insieme le decisioni che hanno un impatto sulla vita dei giovani.
https://bit.ly/2I3NPCk

Pubblicazione “Youth work essentials”
Il terzo numero di "Youth work essentials", pubblicazione a cura del Partenariato tra la Commissione Europea e il Consiglio d'Europa nel campo della gioventù, presenta gli elementi fondamentali della pratica dell’animazione socioeducativa.
Che cos'è l’animazione socioeducativa e come viene definita? Chi vi è coinvolto e quali sono i benefici per i giovani? Dove viene svolta l’animazione socioeducativa e su quali principi si basa? Quali sono le politiche, i programmi e i finanziamenti che la riconoscono e ne sostengono lo sviluppo qualitativo?
In questo numero si fa uno zoom sulle caratteristiche essenziali dell'animazione socioeducativa che devono essere presenti per avere un impatto più ampio e duraturo sulla vita dei giovani in tutta Europa, offrendo consigli su standard, risorse, reti e programmi europei che contribuiscono a migliorare l'ambiente e l'esperienza del lavoro con i giovani a tutti i livelli, e fornendo riferimenti per ulteriori letture di approfondimento.
https://bit.ly/3q27vaW

Archivi storici dell’UE: formazione a distanza su cittadinanza e educazione civica per le scuole
Contribuire alla formazione sulla cittadinanza europea e all’insegnamento dell’educazione civica è previsto a partire da quest’anno scolastico dalle linee guida del Ministero dell’Istruzione. Proprio allo scopo di supportare i docenti in questo percorso, gli Archivi storici dell’Unione europea (ASUE) hanno messo in piedi per le scuole e per gli insegnanti una ricca offerta formativa gratuita a distanza (e in presenza, ma solo per le scuole di Firenze).
Le proposte coprono tutti i livelli di istruzione, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado, e offrono una formazione specifica per gli insegnanti, sempre in modalità DaD, su argomenti legati al tema dell’educazione civica e della cittadinanza europea.
Ma gli Archivi storici dell’UE organizzano anche molte altre iniziative come mostre virtuali, questionari, ecc. Ad esempio, le scuole hanno la possibilità di accedere alla mostra online “L’Europa e gli europei 1950>2020. 70° anniversario della Dichiarazione Schuman”, che offre gli studenti la possibilità di riflettere su temi come solidarietà, mobilità e cittadinanza europea, per spiegare a fondo il significato del termine “unione”.  A guidare il percorso didattico, materiali selezionati e custoditi negli archivi, fra cui documenti, foto, poster, video e filmati.
Gli studenti hanno poi la possibilità di accedere a un’altra mostra online dal titolo “Europa in Movimento: lo sguardo delle nuove generazioni“, promossa dagli ASUE per “restituire” le riflessioni, le narrazioni e le percezioni personali e collettive degli studenti di diverse età che hanno preso parte alle attività del programma educativo nell’a.s. 2019/2020.
L’offerta formativa è completamente gratuita e può essere modulata sulle diverse possibilità di didattica legate all’evoluzione dell’emergenza sanitaria, prevedendo sia formule di didattica in presenza sia formule di didattica a distanza, entrambe supportate dal materiale fornito dagli ASUE.
https://bit.ly/35HRcb6
Scuola e Covid-19
Il Ministero dell’Istruzione, con la sezione “Rientriamo a scuola”, raccoglie tutte le informazioni, i documenti, le risposte alle domande principali relative all’anno scolastico 2020/2021 e l’emergenza sanitaria.
https://www.istruzione.it/rientriamoascuola/domandeerisposte.html 

 Finanziamenti

Call per esperti: Quadro europeo delle competenze
Eurodesk Brussels Link e ERYICA (l'Agenzia europea per l'informazione e la consulenza per la gioventù) sono alla ricerca di un esperto che guidi il lavoro sulla creazione di un quadro europeo delle competenze per gli operatori dell'informazione rivolta ai giovani.
Le due reti hanno collaborato nell'ultimo anno per tracciare una mappa del riconoscimento del ruolo dell’operatore dell’informazione per i giovani in Europa. Nel 2021 mirano a creare un quadro di competenze per sostenere concretamente il riconoscimento di questa professione in Europa e hanno istituito un gruppo di lavoro europeo di 8 operatori dell'informazione per i giovani che contribuiranno a progettare il quadro di competenze da lanciare nell'autunno del 2021.
Le reti sono ora alla ricerca di un esperto esterno che le guidi nel processo di progettazione del quadro di competenze.
In particolare, si cerca una figura con i seguenti requisiti:
- esperienza nella creazione di quadri di competenze, sistemi di riconoscimento e qualificazione o marchi di qualità;
- buona conoscenza del settore giovanile europeo, dell’animazione socioeducativa e/o del lavoro di informazione per i giovani; esperienza di consulenza;
- capacità di leadership e facilitazione di gruppi interculturali;
- capacità e competenza per affrontare progetti a livello europeo e adottare una prospettiva europea, rispettosa delle diverse situazioni nazionali;
- forti capacità di comunicazione scritta e verbale in inglese; l'esperienza nella scrittura di pubblicazioni in inglese è vista come un vantaggio.
- forti competenze analitiche;
- metodi di lavoro organizzati e strutturati.
Scadenza 13 dicembre 2020, 23:59 CET.
https://bit.ly/3oob21O

 Tirocini presso l'Autorità Bancaria Europea
L'Autorità Bancaria Europea (European Banking Authority) è un'autorità indipendente dell'UE che opera per garantire una regolamentazione e una vigilanza efficace e coerente in tutto il settore bancario europeo. I suoi obiettivi generali sono il mantenimento della stabilità finanziaria nell'UE e la salvaguardia dell'integrità, dell'efficienza e dell'ordinato funzionamento del settore bancario.
Ogni anno l'Autorità bancaria europea offre diversi tirocini presso la sua sede centrale di Parigi, in Francia.
Chi può candidarsi: neolaureati, che hanno completato gli studi non più di cinque anni prima della scadenza per la presentazione delle candidature; cittadini degli Stati membri dell'Unione europea, dell'Islanda, del Liechtenstein, della Norvegia e dei paesi candidati, in possesso di un'ottima conoscenza dell'inglese, la lingua di lavoro ufficiale dell'EBA.
I tirocinanti ricevono un sussidio mensile di 1724,22 EUR; la durata del tirocinio è di 6 mesi con possibilità di proroga.
Le scadenze sono su base continua.
https://eba.europa.eu/about-us/careers/traineeships

VULCANO in Giappone
Il programma consiste in tirocini nel settore aziendale per studenti UE. Il programma intende accrescere e stimolare la cooperazione industriale e migliorare la comprensione reciproca tra Giappone e UE. Ha inizio in Settembre e termina nell'Agosto dell'anno seguente affinché vi sia una corrispondenza con l'anno accademico negli Stati membri UE. Il programma è sovvenzionato dal Centro UE-Giappone per la Cooperazione Industriale (joint venture cofinanziata dalla Commissione europea e dal Governo Giapponese) e dalla ditta ospite giapponese.
Gli studenti dovranno seguire:
- un seminario in Giappone;
- un corso intensivo di quattro mesi di lingua giapponese;
- un tirocinio di otto mesi presso un'impresa giapponese.
Gli obiettivi sono:
- studiare la gamma di tecnologie avanzate impiegate da un'azienda di accoglienza giapponese;
- imparare la lingua giapponese e capire ed apprezzare la cultura giapponese con l'idea di vivere un'arricchente esperienza di un anno all'estero;
- trarre vantaggio per la carriera futura dal fatto di essere in grado di interagire con imprese giapponesi.
Studenti ammissibili: essere cittadini dell’UE / COSME; essere studenti presso università ubicate entro in confini dell’UE / COSME; essere iscritti a facoltà tecniche o scientifiche; essere iscritti tra al 4° anno ufficiale di studi e il penultimo anno di PhD; poter trascorrere un anno all’estero.
Gli studenti ricevono una borsa di studio (1.900.000 yen), per coprire le spese di viaggio di andata e ritorno, l’assicurazione e le spese primarie di soggiorno in Giappone. L’alloggio è messo a disposizione dalla ditta ospite per i dodici mesi. Il corso di lingua e il seminario sono a carico del centro UE-Giappone per la Cooperazione Industriale.
Scadenza: 10 febbraio 2021 (candidature aperte dal 10 gennaio 2021).
http://www.eu-japan.eu/events/vulcanus-japan

#scattaErasmus: concorso digitale dell’Agenzia Indire
Mancano poche settimane alla conclusione del programma Erasmus+, che dal 2014 ha accompagnato migliaia di europei in esperienze di mobilità e di cooperazione e a partire da gennaio 2021 prenderà il via il nuovo programma, che si svilupperà sui prossimi 7 anni.
Per l’occasione l’Agenzia Erasmus+ Indire ha lanciato un nuovo concorso rivolto a tutta la community Erasmus! #scattaErasmus è un contest fotografico partito ufficialmente il 1° dicembre 2020, assieme all’apertura del nuovo profilo Instagram dell’Agenzia: @Erasmus_Indire
Si invitano tutti i protagonisti che in questi anni hanno realizzato attività in Erasmus, ma anche nella community delle scuole eTwinning o grazie alla piattaforma per l’educazione degli adulti Epale, a selezionare un’immagine significativa della propria esperienza. Può essere un momento particolare di una mobilità per studio, l’arrivo in una nuova città europea, gli incontri di progetto durante i partenariati strategici, uno scatto durante un tirocinio ma anche un laboratorio in classe o un workshop di educazione per gli adulti.
Scadenza: 15 gennaio 2020.
https://bit.ly/3nR66lB

Sovvenzioni di viaggio per giovani dai 16 ai 21 anni!
La Fondazione Zis invita giovani di tutte le nazionalità tra i 16 e i 21 anni a richiedere una sovvenzione di 700 euro per un viaggio di studio auto-gestito in un paese straniero.
Chi può presentare domanda
- giovani tra i 16 e i 21 anni (non compiuti);
- di tutte le nazionalità;
- non ancora iscritto all'università.
Condizioni generali
- ricercare un tema per il viaggio (scelto dal partecipante);
- viaggiare da solo;
- il viaggio deve essere pagato solamente con la sovvenzione (700 euro);
- la durata deve essere di almeno quattro settimane;
- il viaggio deve svolgersi in un paese straniero;
- non è consentito il trasporto in aereo;
- non saranno sponsorizzati i viaggi nelle regioni di guerra o in cui vi sono violenti conflitti etnici.
Ogni partecipante avrà un consulente personale (tutor) che aiuterà ad organizzare il viaggio via e-mail. I partecipanti devono consegnare un rapporto (almeno 8000 parole), un diario e una dichiarazione entro tre mesi dal rientro, in tedesco o inglese.
Come presentare la candidatura
- i candidati devono compilare il modulo di domanda;
-ai genitori viene richiesto di compilare un modulo di consenso (anche se il candidato ha raggiunto la maggiore età).
Scadenza: 15 febbraio 2021.
https://www.zis-reisen.de/en/your-journey/


Concorso letterario di scrittura creativa
“Incrociamo le penne” è il concorso letterario promosso dall’associazione L’Occhio di Horus, allo scopo di sostenere la cultura e la creatività attraverso l’incentivazione della produzione di opere letterarie, la valorizzazione e la diffusione della scrittura creativa, la riflessione sul valore sociale e culturale della scrittura come luogo di approfondimento delle vicende individuali e collettive.
Le opere devono svilupparsi a partire dal tema “Seduto in quel caffè” e sono previste due categorie di concorso:
1. Racconti brevi: è possibile partecipare con un massimo di due opere, ciascuna delle quali deve avere lunghezza massima di 5 pagine.
2. Poesie: è possibile partecipare con un massimo di due opere, ciascuna delle quali deve avere una lunghezza massima di 45 versi.
Le opere devono essere in lingua italiana e non essere già risultate vincitrici del premio nelle passate edizione.
Verranno premiate le tre migliori opere per ciascuna categoria nel seguente modo:
-Primo classificato: 150 euro e diploma di merito con motivazione
-Secondo e terzo classificato: targa e diploma di merito con motivazione
La Giuria potrà inoltre assegnare menzioni d’onore per particolare interesse sociale e culturale.
Per la partecipazione è richiesta una quota di € 10,00 per un’opera e € 15,00 per due opere.
Scadenza: 31 gennaio 2021.
https://bit.ly/3kOSB46

Scrittori in fuga. Racconti di autori italiani all’estero
Scrittori in fuga. Racconti di autori italiani all’estero è il titolo di un progetto letterario ideato da “Kamera Obskura” e “Cafeboheme.cz, rivista multilingue di cultura online”, in collaborazione con Prospero editore e A.I.M. (Associazione per l’Italia nel mondo).
Il progetto vuole portare all’attenzione del pubblico dei lettori la realtà degli scrittori italiani che, per diversi motivi, vivono fuori dai confini nazionali e, al tempo stesso, creare un luogo virtuale di incontro e confronto tra scrittore e lettore.
A tale scopo sono previste la realizzazione di una pagina pubblica Facebook e la pubblicazione in formato cartaceo, elettronico e audio di uno o più volumi antologici di racconti brevi.
Agli autori che vogliono partecipare alla selezione con un racconto inedito è richiesto aver già pubblicato un’opera di narrativa o saggistica con una casa editrice in Italia o all’estero.
L’antologia sarà composta da una breve nota biografica di ciascun autore e da 15 racconti di fiction inediti (uno per autore e per paese che sarà selezionato).
Ciascun racconto dovrà avere la lunghezza massima di 16 cartelle (1 cartella = 1800 battute, spazi inclusi) e dovrà pervenire alla redazione di cafeboheme.cz (red.cafeboheme@gmail.com) entro e non oltre il 31 gennaio 2021.
Tutto il ricavato dalle vendite ed eventuali sponsor e contributi, al netto delle spese relative alla pubblicazione, all’editing e alla promozione del o dei volumi, sarà devoluto in beneficenza al Laboratorio di Immunoterapia dell’Istituto di Microbiologia dell’Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca.
http://www.cafeboheme.cz/scrittori-in-fuga-racconti-di-autori-italiani-allestero/

Volontariato in campo editoriale nel settore green
Green Army, rivista online che raccoglie notizie green per sensibilizzare, informare e soprattutto dimostrare che un’alternativa sostenibile per l’ambiente è possibile, è alla ricerca di articolisti interessati a dare voce e parole al cambiamento, attraverso la scrittura di articoli di notizie green.
Gli articolisti potranno contribuire a dare visibilità a storie di persone e aziende che si impegnano nel concreto per dare vita al cambiamento, nonché alla cultura, alla conoscenza e all’esperienza di chi sta agendo per cambiare il mondo.
Per collaborare non si richiede precedente esperienza, ma unicamente interesse per le tematiche della rivista.
E’ possibile inviare la propria candidatura tramite il modulo online.
https://thegreenarmy.it/

Eventi

EURES Job Days
Stai pensando di trasferirti in un altro paese UE? Il Portale EURES per la Mobilità nell’Impiego organizza giornate informative in tutta Europa.
https://www.europeanjobdays.eu/en

Dialoghi dei cittadini
I Dialoghi dei cittadini sono dibattiti pubblici con i commissari europei e altri responsabili delle decisioni dell'UE, come i membri del Parlamento europeo, i politici nazionali, regionali e locali. Gli eventi assumono la forma di una sessione di domande e risposte. È un'opportunità per i cittadini di porre domande ai politici dell'UE e far sentire la propria voce.
https://ec.europa.eu/info/events/citizens-dialogues_it

17 dicembre: Let's go Sweden!
Vivere un’esperienza di studio o di lavoro all’estero è il sogno di molti ragazzi, ma non sempre è facile conoscere le diverse opportunità formative e professionali e scegliere il paese più adatto alle proprie esigenze.
Let's go Sweden!, dedicato alla Svezia, è l’ultimo appuntamento del ciclo di seminari online Let’s go per fornire informazioni chiare e pratiche sul sistema di istruzione universitario, le modalità di accesso e le possibilità di ottenere borse di studio, ma anche su aspetti burocratici, con consigli per cercare un alloggio o informazioni utili sugli aspetti linguistici, gli usi e la vita culturale. Ad ogni appuntamento partecipano anche ragazzi che hanno già vissuto nel Paese protagonista dell'incontro e che possono fornire consigli e suggerimenti basati sulla loro esperienza diretta.
La partecipazione ai seminari online è libera. Basta collegarsi all’indirizzo dedicato sulla piattaforma Zoom il 17 dicembre alle h.16.00 e seguire le istruzioni. E’ possibile richiedere un colloquio individuale per approfondire il proprio progetto scrivendo all’indirizzo mail centro@informagiovaniroma.it. https://bit.ly/3lGLEmb

#IoGiocoAllaPari: percorso di empowerment generazionale e parità di genere
#IoGiocoAllaPari – Palestra di Diritti e Competenze è il percorso di empowerment generazionale e parità di genere, organizzato da Junior Achievement Italia e Terre des Hommes, in collaborazione con Agenzia Nazionale per i Giovani e OneDay, e rivolto a ragazze e ragazzi di scuola secondaria di II grado.
Il progetto unisce la consapevolezza dei diritti con quella delle competenze grazie a un percorso di formazione innovativo e basato sul role modeling, che si articola in 15 workshop online, tenuti da altrettante «Dream Coach», esperte e professioniste, le cui voci sono di riferimento nei rispettivi settori di attività.
Ogni workshop si svolgerà in formato altamente interattivo per i/le partecipanti e, partendo dall’esperienza di ogni «Dream Coach», il percorso affinerà lo sviluppo delle Competenze chiave dell’Unione europea e di una maggiore conoscenza degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, toccando alcuni tra i temi prioritari della campagna indifesa, tra cui Tecnologia e digital divide; diversity e conciliazione; sostenibilità; leadership femminile; educazione e violenza finanziaria; bullismo e cyberbullismo; management e startup al femminile; violenza di genere; sport.
Tutti gli appuntamenti programmati a scadenza mensile, sono gratuiti su iscrizione.
Per il calendario degli appuntamenti, visitare il sito ufficiale del progetto.
www.iogiocoallapari.it

12 dicembre: Nuova Accademia di Belle Arti, open day in streaming
La Nuova Accademia di Belle Arti (NABA) organizza un nuovo open day in streaming il prossimo 12 dicembre, dalle ore 10.30 alle ore 17.30.
L’evento sarà l’occasione per approfondire i percorsi formativi nelle Aree Communication and Graphic Design, Design, Fashion Design, Media Design and New Technologies, Set Design e Visual Arts.
Gli studenti italiani e internazionali potranno conoscere l’ampia offerta formativa dei campus di Milano e Roma, visionare una selezione dei migliori progetti realizzati dagli studenti e venire a conoscenza dei numerosi servizi disponibili.
https://www.naba.it/it/form-open-day

Salto-Youth: Calendario di formazione
Il Calendario Europeo di Formazione contiene offerte di formazione da parte di diverse organizzazioni e istituzioni, quali SALTO, le Agenzie Nazionali per il programma Gioventù in Azione, organizzazioni giovanili non governative, i Centri Europei per la Gioventù del Consiglio d’Europa e il Programma di Partenariato sulla Formazione Europea degli Animatori Giovanili. Si rivolgono a giovani, leader giovanili, tutor, formatori ed altri specialisti del settore.
http://bit.ly/1ppG1uS

------------------------------------------------------------

Copyright Eurodesk 2020
E’ consentita la riproduzione previa citazione della fonte.
www.eurodesk.it

Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all'informazione, alla promozione e all'orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall'Unione europea e dal Consiglio d'Europa. Eurodesk opera con il supporto della Commissione europea e dell'Agenzia Nazionale per i Giovani.

Eurodesk national partners are formally established as a permanent support structure of the European Commission's ERASMUS+ Programme to provide high quality information and advice concerning Europe to young people and those who work with them.
www.eurodesk.it

Il Coordinamento Nazionale della Rete ha sede a Cagliari:

Eurodesk Italy
via Inglesias, 45 - 09125 Cagliari
tel. 070.6848179/6400022 - fax. 070.654179
informazioni@eurodesk.it
http://www.eurodesk.it

A Ferrara l'Agenzia Locale Eurodesk si trova presso:

Agenzia Informagiovani
Via Boccanale di Santo Stefano, 14/E  - 44121 Ferrara
tel. 0532.419590 - fax 419490